RUGBY ECCELLENZA FemiCz Rovigo irriconoscibile e senza gioco perde a San Donà 24-17, ma i padroni di casa avrebbero meritato anche di più. Risultato bugiardo che non rispecchia il vero andamento dell'incontro

I rossoblù ritornano sul Pianeta terra

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe

Sconfitta meritata quella dei Bersaglieri che sbagliano partita sin dall’inizio. San Donà più aggressivo nei punti d’incontro, migliore in touche e nei drive, la FemiCz Rovigo ha un sussulto d’orgoglio nella ripresa, ma è troppo tardi. 
leggi l'articolo sul Rugby Badia
leggi l'articolo sulle giovanili del Villadose
leggi l'articolo sul Rugby Villadose
leggi l'articolo sul Rugby Frassinelle
leggi l'articolo sulla Cadetta della Rugby Rovigo
leggi l'articolo sugli Old Rugby Rovigo
leggi la cronaca di San Donà - FemiCz Rovigo
leggi il commento sulla situazione della FemiCz Rovigo
leggi la cronaca di Fiamme Oro - Calvisano


San Donà di Piave (Ve) - Non pervenuti. FemiCz Rovigo che per tutto il primo tempo regala palloni ad un San Donà ben organizzato e che butta alle ortiche altre due mete già fatte. Evidenti problemi per la squadra di Joe McDonnell e Jason Wright che perde male, giocando male, sfruttando le poche occasioni avute.  Un dato positivo per i rossoblù la percentuale realizzativa, tralasciando quella al piede, tre occasioni da meta concretizzate sono l’unica cosa da salvare. Mentre Petrarca Padova, Viadana e Calvisano collezionano vittorie con bonus (perfino i Medicei di Basson), la FemiCz Rovigo si ferma. Per fortuna c’è la Coppa per pensare ad altro, ma è chiaro che la linea arretrata non funziona e bisognerà metterci mano prima che sia troppo tardi. 

Il primo tempo ha visto prevalere il San Donà che si è ritirato negli spogliatoi quando il tabellino segnava 17 punti a 5: la prima mischia al 2 minuto dà subito la possibilità al San Donà di imporre il proprio gioco, pressione su Riccardo Loro, Vian e Derbyshire recuperano la palla dai colleghi e si allungano verso la zona punti. Un calcetto del capitano viene recuperato dagli avversari che fanno uscire l’ovale dal campo. Questo frutta una rimessa laterale per il San Donà che prima in maul poi in gioco aperto segna con Falsaperla che schiaccia l’ovale su calcetto di Ambrosini (per noi il migliore in campo).

Una rimessa laterale al 15’ sulla linea dei 22mt offre ai padroni di casa una nuova occasione per fare punti: rimessa laterale servita da Bauer, ottimo recupero di Derbyshire, Crosato (oggi nominato man of the match dalla stampa e premiato a fine partita dalla San Gabriel) apre il gioco, Ambrosini buca la difesa rossoblù con un passaggio lungo verso Bauer che si tuffa in meta oltre la linea bianca. Al 32’ Ambrosini allunga il distacco con una punizione sulla linea dei 10mt ottenuta dopo un fuorigioco avversario. Il Rovigo muove il tabellino per la prima volta al 37’ con Odiete frutto della sua velocità e di un ottimo break di Cadorini. La sua meta, non trasformata, chiude il primo tempo con il San Donà che conduce 17 a 5 di fronte ad un Rovigo visibilmente sotto pressione e senza idee.

Al rientro dagli spogliatoi, il Rovigo va in meta con Majstorovic, il merito è ancora di Odiete che semina avversari in mezzo al campo ed innesca l’azione del croato che calci su se stesso. Bersaglieri che con l’ingresso in campo di Momberg e Ferro sembrano scuotersi, ma è il San Donà trova comunque il modo e il tempo di avanzare e muovere il tabellino. Al 50’  si piazza in zona rossa per buoni 10 minuti e dopo una serie di falli avversari giocati con mischie e rimesse laterali Catelan finalizza il gioco della squadra che tutta insieme spinge la maul oltre la linea di meta (I Bersaglieri pagano un cartellino giallo precedente a Brugnara per ingresso laterale), segnando con la trasformazione successiva di Ambrosini il 24 a 10. Negli ultimi 20 minuti di gioco la squadra di casa inizia a soffrire: Ansell libera la panchina, cercando così di arginare il calo di concentrazione dei ragazzi. Nell’ultima azione di gioco il Rovigo guadagna una meta tecnica per fallo ripetuto in mischia del San Donà e chiude l’incontro segnando gli ultimi 7 punti che hanno valso alla squadra ospite il bonus difensivo. L’ultimo lancio in touche è la fotografia che la FemiCz Rovigo non era in giornata, l’eventuale pareggio sarebbe stato un furto per il gioco espresso.

San Donà di Piave, Stadio “Mario e Romolo Pacifici” – sabato 7 ottobre
Eccellenza, III giornata

LAFERT SAN DONA’ v FEMI CZ RUGBY ROVIGO DELTA 24-17 (17-5)

Marcatori: p.t. 4’ m. Falsaperla tr. Ambrosini (7-0), 15’ m. Bauer tr. Ambrosini (14-0), 32’ cp. Ambrosini (17-0), 37’ m. Odiete (17-5); s.t. 42’ m. Majstorovic (17-10), 56’ m. Catelan tr. Ambrosini (24-10), 79’ m. tecnica (24-17)          

Femi CZ Rovigo: Robertson-Weepu; Biffi (77’ Cioffi), Majstorovic, Davies (79’ Modena), Odiete; Mantelli, Loro; De Marchi (64’ Pavesi), Venco (41’ Ferro), Ruffolo (cap.); Parker, Boggiani; D’Amico (70’ Zanini), Cadorini (41’ Momberg), Brugnara.
all. McDonnell

Lafert San Donà: Falsaperla; Schiabel, Iovu, Bertetti, Bardella (67’ Rorato); Ambrosini, Crosato; Derbyshire (67’ Contarin), Vian GM, Catelan (63’ Giusti); Van Vuren, Wessels; Michelini (76’ Chalonec), Bauer (63’ Dal Sie), Ceccato (67’ Zanusso).
All. Ansell

arb.: Chirnoaga
AA1 Falzone, AA2 Favaro
Quarto Uomo: Brescacin
Cartellini: 55’ giallo a Brugnara (Femi CZ Rovigo), 80’ giallo a Falsaperla (Lafert San Donà)
Calciatori: Ambrosini (Lafert San Donà) 4/4; Odiete (Femi CZ Rovigo) 0/2
Note: giornata soleggiata, campo in buone condizioni. Stadio Pacifici 800 spettatori.
Punti conquistati in classifica: Lafert San Donà 4; Femi CZ Rovigo 1
Man of the Match: Luca Crosato (Lafert San Donà)


Eccellenza - III giornata - 07.10.17 - ore 15.00
Fiamme Oro Rugby v Patarò Calvisano 15-43 (0-5)
Ore 16.00
Lafert San Donà v FemiCz Rovigo 24-17 (4-1)
Rugby Viadana 1970 v Mogliano Rugby 25-10 (5-0)
Toscana Aeroporti I Medicei v S.S. Lazio Rugby 1927 31-21 (5-0)
Petrarca Padova v Conad Reggio 55-16 (5-0)

La classifica: Patarò Calvisano 15; Viadana 15, Petrarca Padova 13, Lafert San Donà 9, FemiCz Rovigo 9, Fiamme Oro 5; Toscana Aeroporti I Medicei 5, Mogliano 2;  Lazio 1927 1; Conad Reggio 0 

Prossimo turno 
IV giornata (and. 28.10.17, ore 16/rit. 17.02.18, ore 15)

S.S. Lazio Rugby 1927 v Lafert San Donà
Patarò R. Calvisano v Petrarca Padova
FEMI-CZ Rovigo v Rugby Viadana 1970
Mogliano v Toscana Aeroporti I Medicei
Conad Reggio - Fiamme Oro Rugby

 

 

 

7 ottobre 2017
Tecnostore Occhiobello 468x60




Correlati:

Seren automobili affiliazione fino a dicembre 2017