CASA DI RIPOSO ADRIA (ROVIGO) Per altri cinque anni Mauro Badiale rimarrà alla guida della struttura. Rottura completa di ogni ulteriore trattativa col fronte sindacale

Resterà sino alla fine del 2022 l'"avversario dei sindacati"

Seren automobili affiliazione fino a dicembre 2017

E' ufficialmente fallita la trattativa tra i sindacati che seguono i lavoratori del Csa di Adria, la locale casa di riposo, e i vertici. Con uno scambio di colpi che chiude ogni possibilità di dialogo. Se, venerdì 6 settembre, i sindacati di Cgil, Cisl e Uil avevano abbandonato la trattativa, non accettando la riduzione delle ore a servizio degli ospiti (LEGGI ARTICOLO), il giorno dopo, sabato 7 settembre, la presidente del Consiglio d'amministrazione Sandra Passadore ha confermato sino al 31 dicembre del 2022 il direttore della struttura Mauro Badiale. Lo stesso del quale i sindacati avevano chiesto l'allontanamento, critici verso le due sue decisioni, contrariati da alcune sue disposizioni



Adria (Ro) - Lo chiamano "l'uomo dei numeri". Ed è proprio sui numeri - ossia le ore di lavoro e la loro distribuzione - che si è consumato lo scontro con i sindacati, che non ha lasciato spazio ad alcuna possibilità di accordo. Mauro Badiale resterà direttore del Csa, la casa di riposo di Adria, sino al 31 dicembre del 2022. E' sulle sue disposizioni, in termini di rimodulazione di carichi e orari di lavoro, che si era consumato lo scontro tra vertici della struttura e sindacati.

Scontro arrivato all'epilogo proprio in questi giorni, dopo una fase nella quale pareva sarebbe stato possibile trovare una composizione. Non è stato così. I lavoratori non accettano di avere meno tempo da dedicare agli anziani ospiti, causa - assicurano - le novità introdotte dal direttore. Nella giornata di venerdì 6 ottobre avevano quindi annunciato di chiudere il confronto.

Il giorno dopo, un atto altrettanto significativo da parte della presidenza del Cda: il rinnovo per oltre cinque anni della convenzione con Badiale. Nelle stesse ore si registrano le dimissioni, dal Cda della struttura, di Anna Paola Lisi. Da alcuni viene indicata come il prossimo assessore che farà il proprio ingresso nella squadra del sindaco Massimo Barbujani.

7 ottobre 2017
Bancadria 468x60




Correlati:

Fondazione Cariparo Nuove Generazioni