TEATRO SOCIALE ROVIGO Al via la stagione di prosa ma con la “cacciata” dell’ex assessore Donzelli, spariscono dalla bozza di programmazione gli spettacoli di Natalino Balasso, Teresa Mannino e Serena Autieri

Salta Balasso con il nuovo assessore 

Bancadria 730x90 esclusiva

Dopo due anni sparisce dalla stagione di prosa del Teatro Sociale di Rovigo lo spettacolo di Natalino Balasso. L’agente dell’attore commenta: “Non è responsabilità nostra se quest’anno non ci siamo”. Una scelta riconducibile dunque al nuovo assessore Alessandra Sguotti. Rispetto alla bozza di programmazione dell’ex assessore Andrea Donzelli per la stagione 2017/2018, spariscono anche gli spettacoli di Teresa Mannino e Serena Autieri



Rovigo – Colpo di scena: quest’anno la gradita tradizione della presenza di Natalino Balasso nella stagione di prosa del Teatro Sociale di Rovigo, si infrange. L’attore e comico che negli ultimi due anni aveva garantito il sold out (LEGGI ARTICOLO) non sarà presente per la stagione 2017/2018 a Rovigo. La sua agente, interpellata risponde solo: “L’obiettivo per un attore è quello di portare il suo spettacolo in più teatri possibili, compatibilmente con l’ospitalità. Non dovete chiedere a noi perché non siamo stati inseriti in stagione, non è una scelta nostra”. A scegliere, dunque, sarebbe stata l’amministrazione, o meglio il nuovo assessore alla cultura Alessandra Sguotti visto che l’ex assessore, Andrea Donzelli, nella sua bozza di programmazione della stagione di prosa 2017/2018 Balasso lo aveva già inserito. E con lui, anche altre due attrici di punta, capaci di riempiere ad ogni data, in qualunque luogo, i teatri. Ovvero Teresa Mannino e Serena Autieri, anche loro sparite nella nuova programmazione rispetto alla bozza dell’ex assessore che verrà presentata alla stampa mercoledì 11 ottobre a Palazzo Nodari.

“Noi presentiamo una panoramica di spettacoli vastissima – spiega il direttore artistico di Arteven, Pierluca Donin – Poi sono le amministrazioni a scegliere quelli che preferiscono. Succede spesso che cambino i titoli dalle bozze alle programmazioni finali della stagione, i motivi possono essere di budget, di date e artisti scelti ma già impegnati altrove, per fare qualche esempio. Sono le amministrazioni a scegliere. Il budget per Rovigo dovrebbe essere lo stesso dello scorso anno e non conosco le motivazioni delle scelte di questa amministrazione. Chiaro che il cambio interlocutore può creare qualche problema in più”.

 

 

10 ottobre 2017




Correlati:

  • I Pollicini hanno incantato tutti

    LA FESTA A PORTO VIRO (ROVIGO) Una performance musicale speciale a Donada. Una manifestazione davvero splendida

  • Alla scoperta di una splendida mostra

    CULTURA E ROVIGO I soci del Circolo alla scoperta delle Secessioni Europee, la mostra di Palazzo Roverella

  • La grande festa del presepe

    FESTE LENDINARA (ROVIGO) Dal 3 dicembre al 28 gennaio arriva la XVI rassegna de "L'arte del presepe", a Palazzo Ponzetti in via Duca d'Aosta. E' il primo passo del futuro Museo del Presepe

  • Una super performance che onora il nostro Paese

    MUSICA ROVIGO La 15enne Manuela Bandinelli Rigobello fa scintille al “Kaunas Talent 2017”.

  • La bellezza del libro antico

    CULTURA ROVIGO Il liceo classico Celio Roccati entra per la prima volta nella Settimana dei beni culturali con l’Officina di Minerva e i libri del ‘500. La presentazione sabato 2 dicembre alle 16 nell’Aula magna

  • Ridere fa bene, a teatro ancora di più

    CULTURA VILLADOSE (ROVIGO) Sabato 2 dicembre parte la stagione teatrale di commedie amatoriali. Primi protagonisti “I Lusiani” di Lusia con "Truffaldino il servitore dei padroni"

  • Fotografo rodigino realizza il calendario della polizia 

    PERSONAGGIO ROVIGO Presentato ufficialmente il calendario 2018, il mese di agosto è stato realizzato dal rodigino Mattia Zoppellaro, dell'Agenzia fotografica Contrasto

Fondazione Cariparo Nuove Generazioni