CULTURA ROVIGO Il Teatro cittadino apre le porte alla nuova stagione 2017 che comprende lirica, prosa, danza, concerti, teatro ragazzi e molti eventi speciali. Peccato sia saltata durante la programmazione la pièce di Natalino Balasso

Pronto a ripartire lo spettacolo al Sociale 

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe

Presentata la nuova stagione 2017/2018 del Teatro Sociale a Palazzo Nodari. Tanti gli spettacoli in programma, un po’ per tutti i gusti. Si comincia con la stagione lirica che partirà il 3 novembre con “Il Barbiere di Siviglia”. Peccato che, rispetto alle bozze di programmazione, siano saltati lo spettacolo di Natalino Balasso, che nelle due stagioni precedenti ha inaugurato la prosa (LEGGI ARTICOLO), lo spettacolo di Serena Autieri e quello di Teresa Mannino  



Rovigo – Lirica, prosa, danza, concertistica, teatroragazzi e tanti eventi. Anche quest'anno la stagione del Teatro Sociale, si presenta ricca di spettacoli con un programma che abbraccia più settori per soddisfare le esigenze di un pubblico sempre più eterogeneo e trasversale. In calendario: quattro opere liriche, dieci spettacoli di prosa, compresa la rassegna “Donne da palcoscenico”, e il lavoro del Teatro del Lemming, sette spettacoli di danza, dieci concerti, due spettacoli per famiglie, sei proposte di Teatroragazzi e quattro eventi speciali. 

Si comincia il 3 novembre con la stagione lirica che vedrà in scena “Il Barbiere di Siviglia”. “Tutto è stato concretizzato in poco tempo – commenta il sindaco Massimo Bergamin– Cerchiamo di aprire il più possibile il Teatro nelle sue varie forme, perché rappresenta un momento di condivisione dove si generano emozioni, per questo deve essere a disposizione di tutti. Avvicinare le persone per farle innamorare del Teatro. Questo è il nostro obiettivo”. Grandissima soddisfazione da parte dell'assessore alla cultura Alessandra Sguotti. “Presentiamo un cartellone entusiasmante – spiega – ognuno potrà trovare ciò che gli piace. Quest'anno abbiamo voluto mettere nei manifesti promozionali, tutti coloro che da anni lavorano in teatro, perchè crediamo che la squadra sia ciò che fa la differenza. Ad ognuno di loro il mio sentito grazie e un grazie speciale ad un'eccellenza, il fotografo Mattia Zoppellaro che ha realizzato l'immagine”.

L’assessore Alessandra Sguotti ha poi illustrato il cartellone che tra le novità, vede una coproduzione con la Fondazione Rovigo Cultura per due spettacoli di lirica: “Il Barbiere di Siviglia” e “Tosca”. Non mancherà per la prosa la rassegna “Donne da palcoscenico”, la danza aprirà con una anteprima d'eccezione, l'evento Viva Momix Forever e ci saranno anche tre spettacoli in tre location cittadine al di fuori del teatro. La concertistica vedrà inoltre una conferenza sul tango, proseguirà poi il Teatroragazzi con tanti appuntamenti e in calendario altri eventi speciali. 

 

Alla conferenza di presentazione della stagione teatrale sono intervenuti: il direttore artistico Claudio Sartorato che ha sottolineato l'importanza di fare sinergia e squadra, il dirigente alla cultura del Comune di Rovigo Alfonso Cavaliere che ha ringraziato l'assessore Sguotti per l'energia e la passione dimostrati, il presidente della Fondazione Rovigo Cultura, Gaetano Prisco affiancato da Valentina Noce, Gilberto Muraro presidente della Cassa di Risparmio del Veneto e Cristina Folchini presidente di Asm Set. Presenti anche Pierluca Donin direttore di Arteven per la stagione di prosa, Ruggero Zambon presidente di Minimiteatri per la rassegna Donne da palcoscenico, Alessio Papa per il Teatro del Lemming che collaborerà alla stagione, Claudio Ronda responsabile di Fabula Saltica per la stagione di danza e Andrea Boschetti per Rovigo jazz club che ha curato la stagione concertistica.

Il Botteghino del Teatro aprirà il 17 ottobre per la Lirica (riservato agli abbonati – dal 21 per i nuovi abbonamenti) e il 15 dicembre per la Prosa.

11 ottobre 2017
Tecnostore Occhiobello 468x60




Correlati:

Seren automobili affiliazione fino a dicembre 2017