POLIZIA ROVIGO Denunciato dopo l'indagine della squadra mobile un marocchino di 34 anni, per la spedizione che, assieme a un complice, avrebbe messo in atto ai danni di un connazionale

Calci e pugni contro un connazionale per rapinarlo

Seren automobili affiliazione fino a dicembre 2017

Era già conosciuto alle forze dell'ordine per vari reati che gli sono stati contestati. All'esito dell'indagine della squadra mobile, se ne è aggiunto un altro. E, a coronare il tutto, è arrivato l'avviso orale del questore di Rovigo



Rovigo  - Era già conosciuto alle forze dell'ordine per reati contro il patrimonio e contro la persona, resistenza a pubblico ufficiale, rifiuto di sottoporsi accertamento del tasso alcoolemico.

Il marocchino di 34 anni, poi, è finito nuovamente nei guai, quando il personale della squadra mobile di Rovigo lo ha denunciato a piede libero con l'ipotesi di reato di rapina impropria aggravata, per fatti che si sarebbero verificati il 27 luglio precedente, a Rovigo.

Quel giorno, secondo questa ricostruzione dei fatti, il 34enne in concorso con un suo complice, avrebbe aggredito un suo connazionale colpendolo con calci e pugni per derubarlo della somma di euro 100 e del cellulare.

Nei giorni scorsi, poi, l'epilogo della vicenda, con la questura che ha ritenuto ci fossero tutti gli elementi necessari per emettere, a suo carico, un avviso orale. Ossia una intimazione a comportarsi in maniera più rispettosa della legge rispetto a quanto fatto sino ad ora. Si tratta di un provvedimento che non sostituisce, comunque, in alcuna maniera il procedimento penale.

12 ottobre 2017
Tecnostore Occhiobello 468x60




Correlati:

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe