COMMERCIO ROVIGO Spunta per la seconda volta il progetto di un esercizio di un supermercato in via Merlin. Se venisse approvato, nel giro di un solo chilometro raggiungeremo quota sei 

La città delle rose rischia di diventare quella dei supermercati

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe

Dopo l’approvazione del nuovo piano del commercio, i privati stanno inviando manifestazioni d’interesse al Comune proponendo progetti e chiedendo eventuali varianti. E tra quelli inviati spunta un progetto, già sul tavolo lo scorso anno, di realizzazione di un supermercato in via Merlin. Diventerebbero quindi 6 i supermercati nell’arco di un chilometro



Rovigo – A pochi passi da quella che ormai potremmo definire la via dei supermercati, viale Porta Adige, per la precisione in via Merlin, praticamente una sua laterale,  vi è un terreo comunale per il momento, urbanisticamente parlando, destinato solo a verde pubblico, che tuttavia interessa i privati. E nello specifico, secondo i privati interessati quell’area sarebbe l’ideale per costruirvi, ebbene sì, un altro supermercato.

Non si tratta di una ipotesi del tutto nuova, se ne era parlato ancora nel 2016, ma non se ne era poi più fatto nulla. Ma oggi, con l’approvazione del nuovo piano del commercio e l’invio delle manifestazioni d’interesse al Comune, rispunta la proposta. Entrando un po’ più nel dettaglio, in via Merlin, nel lato sinistro della strada in direzione Lendinara, c’è un tratto di terreno tra la via in questione e via Baruchello, chiamata “ex Zarattin”, per la quale un privato ha presentato la richiesta di realizzare un supermercato con ampio parcheggio e servizi annessi. La zona di terreno, però, è ad uso verde pubblico, non edificabile quindi. Per il momento. I privati, infatti, potrebbero chiedere una variante. “Siamo ancora solamente nella fase delle manifestazioni d’interesse – commenta l’assessore all’urbanistica Federica Moretti – ovvero tutti i privati interessati possono fare le loro richieste al Comune che valuterà se prenderle in considerazione o meno. Non ne sono arrivate molte ma tra quelle presentate c’è anche questo supermercato. Ora la manifestazione d’interesse dovrà passare al vaglio della giunta a novembre che invierà poi la decisione al consiglio comunale, competente per l’approvazione”. 

Insomma, è solo il primo passo e potrebbe essere anche solo la giunta, senza bisogno di chiedere al consiglio, a scartare la richiesta già a priori. Ma se non verrà scartata la richiesta, potremmo tranquillamente definire, da ora in poi, Rovigo non più come la città delle rose ma la città dei supermercati. Obbiettivamente una definizione più azzeccata. Con un supermercato in costruzione in viale Porta Adige e lo spettro di un altro in arrivo a pochi passi, si giungerebbe a quota 6 supermercati nel giro di qualche centinaia di metri, un chilometro e 300 metri per la precisione, per non contare gli altri presenti in città (e stiamo parlando solo di grandi dimensioni) e la prospettiva di un nuovo supermercato anche lungo la statale in direzione Villadose, dove ne insistono già due, per non parlare dei comuni limitrofi come Lendinara che si prepara ad accoglierne un altro (LEGGI ARTICOLO). 

12 ottobre 2017
Tecnostore Occhiobello 468x60




Correlati:

Seren automobili affiliazione fino a dicembre 2017