PODISMO ROVIGO Circa 300 podisti per l’evento organizzato sabato da CorriXRovigo e Nordik Walking Granzette nell’ambito del “Festival It.a.cà” per il turismo sostenibile

Di corsa con Lilt

Fondazione Cariparo Nuove Generazioni

Nel ricco ristoro finale, offerto dalla Lilt, i podisti e camminatori hanno potuto assaggiare i prodotti di Corte Carezzabella e del negozio rodigino NaturaSì, quali frutta e succhi biologici.

La CorriXRovigo invita tutti a partecipare il 31 ottobre all’ultimo appuntamento stagionale: la “CorriXHalloween”, con partenza dall’Osteria i Trani. Proseguono inoltre gli allenamenti del giovedì sera al campo “Tullio Biscuola” di viale Alfieri a Rovigo, con tirocini specifici proposti dai tecnici Fidal Paolo Negrini e Filippo Calore.


Rovigo - La “CXR Generation” sabato 14 ottobre è tornata a correre per una buona causa. Nell’ambito del “Festival It.a.cà”, dedicato al turismo sostenibile, CorriXRovigo e Nordic Walking Granzette hanno unito le forze dando vita a un riuscito evento podistico dallo scopo benefico. Circa 300 sportivi dalle 15.30 si sono ritrovati in piazza Matteotti a Rovigo per correre e camminare a fianco della Lilt (Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori). Tanti i fedelissimi della corsa gialla. Al via anche alcuni runner arrivati dalle province di Ferrara, Padova e Venezia.

A raccogliere le iscrizioni le volontarie della Lilt, che hanno consegnato a tutti i partecipanti una sacca rosa con gadget dell’associazione, tra cui l’immancabile fiocco rosa che ripropone ottobre come mese della prevenzione del tumore al seno; all’interno anche materiale informativo sul “Festival It.a.cà”. Lo start è stato anticipato dai saluti di tutte le realtà coinvolte in questa vincente collaborazione. Maria Iside Bruschi ha dato voce alla Lilt, Francesco Verza ha rappresentato il Nordic Walking Granzette; l’impegno della CorrixRovigo è stato sottolineato da Marco Bonvento e un benvenuto ai partecipanti è stato dato anche da Maria Chiara Guarente dell’associazione TeradaMar, coinvolta attivamente nel “Festival I.ta.cà”.

Due i percorsi proposti. Primo tratto lungo la ciclabile Baden Powell. Poi all’altezza del “Qubo” di San Bortolo chi ha optato per il “corto” (6,5 km) ha imboccato via Giro e, imboccando don Minzoni, si è riportato in centro storico attraversando piazza XX Settembre e percorrendo viale Trieste. Il tracciato lungo invece ha portato fino a San Sisto, con rientro attraverso via Pizzarda, via Concilio Vaticano II e viale Venezia, per poi ricongiungersi all’anello più breve. Gli ultimi chilometri hanno volutamente toccato i punti di maggior interesse urbanistico e architettonico della città, in linea con le finalità che animano il “Festival I.ta.cà”.

Nel ricco ristoro finale, offerto dalla Lilt, i podisti e camminatori hanno potuto assaggiare i prodotti di Corte Carezzabella e del negozio rodigino NaturaSì, quali frutta e succhi biologici. Tra i tanti volontari impegnati lungo i percorsi anche quelli dell’Associazione Nazionali Carabinieri, rappresentata all’arrivo dal presidente Remo Cestaro. Un doveroso ringraziamento va anche al dottor Marcello Mazzo e alla Croce Verde di Adria, impegnati nel servizio di assistenza medica. Un sentito grazie anche a tutti gli sportivi che si sono dimostrati sensibili alla causa con un generoso contributo.

15 ottobre 2017
Bancadria 468x60




Correlati:

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe