STORIA FRATTA POLESINE E LENDINARA (ROVIGO) Il comitato scientifico “maggiore Sebastiano Nino Bedendo” ha organizzato un convegno dal titolo “1917: tra il culmine della guerra d’assedio e l’alba di nuovi orizzonti politici” in occasione del centenario del

Summit strategico sulla Grande guerra 

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe

Il centenario della Prima Guerra mondiale in Polesine viene ricordato in due momenti dal comitato scientifico “maggiore Sebastiano Nino Bedendo” che ha pensato ad un convegno dove verranno affrontati gli aspetti storico/bellici occorsi nell'anno 1917 che parte a Fratta e si conclude a Lendinara 


Fratta e Lendinara (Ro) - “1917: tra il culmine della guerra d’assedio e l’alba di nuovi orizzonti politici” è il titolo del convegno del comitato scientifico “maggiore Sebastiano Nino Bedendo” presieduto da Giuseppe Bonfiglio. 

Due le date in cui si svilupperà il convegno: la prima a Fratta Polesine 21 ottobre dalle 9 alle 13 a villa Molin Avezzù che vedrà come moderatore Leonardo Raito, professore dell’università di Padova, con gli interventi di Alberto Burato, Giovanni Donato, Nicola Persegati, Filiberto Agostini, Raffaele Ridolfi, Stanis Ferrari, Enrico Trevisani e Donato Bragatto, Luigi Contegiacomo, Daniela Baldo. Il secondo appuntamento avrà luogo a Lendinara presso il salone della nuova biblioteca il 18 novembre, con una prima sessione dalle 8.45 alle 13 con Mario Isnenghi professore emerito dell’università Ca’ Foscari di Venezia, che terrà attorno al tavolo Basilio Di Martino, Filippo Cappellano, Alessandro Fontana di Valsalzna, Alessandro Massignani ed Enrico Acerbi, oltre a Mitja Juren, Paolo PIzzamus, Francesca Canale Cama. La seconda sessione dalle 14.30 alle 17 con Paolo Pozzato, Cesare Balzi, Lisa Bregantin, Marco Pascoli, Paolo Gaspari, Paolo Carraro coordinati da Enrico Pino, generale del corpo d’armata di Padova. 

L’iniziativa rientra nel Programma ufficiale delle commemorazioni del centenario della Prima Guerra mondiale a cura della presidenza del consiglio dei Ministri per gli anniversari di interesse nazionale e gode del patrocinio del comitato regionale Veneto per il centenario della Grande guerra.

Di rilevante importanza gli scenari che vedranno relazionare qualificati storici e ricercatori ovvero studiosi provenienti da diverse Università Italiane, dallo Stato Maggiore dell’Esercito e dell’Aeronautica Militare, nonché ricercatori storico-militari che affronteranno i salienti aspetti storico/bellici occorsi nell'anno 1917.

A villa Grimani Molin Avezzù di Fratta Polesine, sarà tenuta la prima sessione del congresso, proprio dove nei primi anni dell'ottocento, durante un convivio, i commensali brindarono alla carboneria e, giorni dopo, a seguito del tradimento di un convenuto, il Conte Oroboni della Fratta ed altri furono arrestati dalle autorità austriache.

Girando per le sale della biblioteca di Lendinara, dove si terrà la seconda sessione, si respira aria risorgimentale vista la presenza di varie testimonianze che videro Lendinara molto coinvolta in quella storia grazie ad Alberto Mario, alla moglie Jessie White e Giuseppe Garibaldi.

17 ottobre 2017
Tecnostore Occhiobello 468x60




Correlati:

Seren automobili affiliazione fino a dicembre 2017