RUGBY ROVIGO Fumata bianca. Incontro venerdì 20 ottobre tra Delta e Monti Junior per definire i dettagli dell’accordo

C’è il via libera della Fir, le modifiche si faranno

Francesco Zambelli ed Attilio Roversi
Fondazione Cariparo Nuove Generazioni

Non è un accordo di poco conto, ciò permetterà alla Rugby Rovigo Delta di avere la necessità di avere una unica Under 14 che garantirà l’obbligatorietà richiesta per la squadra che milita in Eccellenza, e allo stesso tempo per la seconda formazione che disputa il campionato di C2. Ciò permetterà in caso di vittoria del campionato di avanzare di categoria senza penalizzazioni (LEGGI ARTICOLO). La federazione ha dato parere favorevole alle modifiche dello statuto della Monti Junior proposte dal patron rossoblù Francesco Zambelli, così potrà garantire l’intera filiera e mantenere il sostanzioso contributo della Fondazione Cariparo, senza perdere l’indipendenza societaria. 


Rovigo - Secondo incontro tra Rugby Rovigo Delta a Monti Junior dopo quello chiarificatore di mercoledì 18 ottobre (LEGGI ARTICOLO). Presenti i rispettivi presidenti delle due società, ovvero Francesco Zambelli ed Attilio Roversi (appena rieletto LEGGI ARTICOLO) oltre a Nicola Azzi (vice pressione della Delta) e Paolo Reale (consigliere della Monti). 

Sul tavolo la questione della modifica dello statuto della società che gestisce il settore giovanile rossoblù. Questione non di poca rilevanza, perchè ciò permetterà non solo alla Rugby Rovigo Delta di essere riconosciuta come società virtuosa avendo tutta la filiera, ma ciò garantirà in futuro di avere la necessità di una unica squadra giovanile di riferimento per l’obbligatorietà, e non due (la seconda servirebbe per la Cadetta). Una bella differenza visto che ciò permette di poter sviluppare il progetto cadetto senza l’assillo di dover per forza schierare due Under 14 ai raggruppamenti previsti dal regolamento, e con tutti i rischi del caso.

La variazione era stata già approvata dai soci della Monti Junior Rovigo il 27 luglio, come aveva sottolineato Gabriele Breviglieri l’11 settembre scorso (LEGGI ARTICOLO) ma si attendeva il parere della Federazione italiana rugby prima di apportare la modifica necessaria allo statuto. Fermo restando l’indipendenza delle due società, la Monti Junior modificherà l’articolo 2, lo farà probabilmente nei prossimi giorni con un atto ufficiale, l’approvazione dei soci non significa che è stato fatto. In seconda istanza seguirà una comunicazione altrettanto ufficiale alla Fir. Questione ampiamente risolta, è stato sufficiente incontrarsi intorno ad un tavolo per dissipare dubbi e malintesi. 

Giorgio Achilli

 

 

20 ottobre 2017
Bancadria 468x60




Correlati:

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe