NATALE ROVIGO La manifestazione dopo 15 anni si sposta in piazza, ma in versione ridotta disposta in 13 casette di legno, visto che al centro fieristico mancano i certificati antincendio. Le luminarie le pagheranno i commercianti

Censer off-limits, Strenne spostate in centro storico

Musikè Fondazione Cariparo 730x90 istituzionale - post evento

Associazioni e Comune presentano le manifestazioni per il Natale 2017: la novità di quest’anno sarà sicuramente lo spostamento delle Strenne dal padiglione del Censer a piazza Vittorio Emanuele II dove commercianti e artigiani si alterneranno dentro le 13 casette in legno (LEGGI ARTICOLO). I commercianti del centro si occuperanno di pagare le luminarie, ma il conto sembra alquanto salato. A Capodanno, concerto in piazza della tribute band Santana



Rovigo – Mostre, mercatino, idee regalo, spettacoli e animazione con “Strenne in piazza”: il Natale si avvicina e il Comune di Rovigo presenta gli eventi che animeranno il centro storico in questo magico periodo. Quest’anno, per la prima volta dopo 15 anni si sposta la grande manifestazione, in versione però molto ridotta, delle Strenne di Natale che si trasforma, per l’occasione in “Strenne in piazza” visto che gli ambulanti si sposteranno dal Censer al centro storico, ospitati, a turno nelle 13 casette di legno che occuperanno il listone di piazza Vittorio Emanuele II. Comunione di intenti, voglia di far squadra certo, ma anche un motivo più tecnico: il Censer infatti starebbe rinnovando i suoi certificati antincendio in base alla nuova normativa ed avrebbe quindi avuto qualche difficoltà ad ospitare la grande tradizionale manifestazione.

Tutti in centro storico, dunque, a turno, gli artigiani e i commercianti che venderanno per l’occasione ceste natalizie, decorazioni ma anche prodotti alimentari a chilometro zero. Un progetto promosso dal Comune in collaborazione con RovigoFiere, Confesercenti, Confcommercio, Centro Città, Pro Loco città di Rovigo e Asm set. L'avvio è previsto il 24, 25 e 26 novembre, seguiranno i fine settimana 1, 2, 3 e 8, 9, 10 dicembre e poi dal 15 al 24 dicembre gli espositori resteranno fissi, tutti i giorni all’interno delle casette. Poi si dovrà attendere capodanno per vedersi rianimare la piazza con il concerto affidato ai Viva Santana, al ritmo di samba e latino americano.

Per le luminarie ci penseranno i commercianti del centro, ma è chiaro che gli servirà una mano. Il preventivo, per illuminare il centro, infatti, sembra alquanto proibitivo: 17mila euro. E sembra che al momento i commercianti disposti a pagare siano 67, ad ognuno dei quali sono stati chiesti 130 euro dall’associazione Centro Città, che in totale fa 8mila 710 euro.

2 novembre 2017
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

Deltablues 2018