SPORT ROVIGO Presentato il nuovo regolamento per l’assegnazione dei contributi alla società, consegnati gli attestati del bando precedente a 30 realtà del territorio 

Il Comune cambia le regole

Le società che hanno ricevuto il contributo dal Comune grazie al bando
Luisa Toscano, Luigi Paulon e Giampaolo Volinia
Bagno e Calore - Caminetti e Stufe

Se ci fossero più soldi per lo sport sarebbe meglio (qualche decina di migliaia di euro sono poca cosa rispetto al lavoro svolto da volontari, tecnici e dirigenti), ma purtroppo le società che insistono nel territorio comunale raccolgono le briciole da troppi anni. Consegnati i contributi dall’assessore allo Sport Luigi Paulon e presentata la modifica del regolamento della gestione degli impianti. Modificato il bando che di fatto aveva escluso le piccole realtà, ma non sarà più così.

Presentato anche il bando delle piscine, 1000 ore disponibili per le società sportive per la preparazione atletica o il recupero di infortuni, è pubblicato già sul sito internet del Comune di Rovigo.


Rovigo - “Per noi è una serata importante perchè terminiamo una parte di rodaggio del regolamento che norma i contributi economici per lo sport - ha spiegato l’assessore Luigi Paulon - che ha portato ad evidenziare delle anomalie che sono state modificate da oggi (6 novembre 2017, ndr), un regolamento modificato in consiglio comunale ed ora esecutivo”. Lunedì in Sala Gran Guardia appuntamento con le società sportive del territorio comunale per ricevere l’attestato, e il contributo, per l’attività svolta secondo le norme del bando precedente, ma l’occasione è stata ghiotta per la presentazione delle nuove regole. A presentarle l’assessore allo Sport Luigi Paulon, con il dirigente del Comune Giampaolo Volinia, e Luisa Toscano (ufficio Sport di Palazzo Nodari).

Tolta l'obbligatorietà della cauzione per l’utilizzo degli impianti sportivi, era un assurdo visto che molte società faticano già ad arrivare a fine stagione. Il Consiglio comunale ha modificato questa norma, e tutte le società hanno diritto ad essere rimborsate. “E’ consigliabile - ha spiegato l’assessore - chiedere la restituzione al Comune attraverso l’apposito modulo, piuttosto che chiedere la conversione in ore, per noi sarebbe più complicato da gestire dal punto di vista contabile”. Le società sportive che hanno già versato la cauzione sono invitate a chiederne la restituzione. 

Tornando al nuovo bando, per accedere ai contributi, intanto il Comune ha messo a tutela gli impianti “Ci siamo accorti che nel regolamento vecchio c’era la possibilità che qualunque società venisse da fuori città, potesse avere il sopravvento rispetto alle realtà del territorio. Bastava avere una categoria superiore, mentre da ora saranno privilegiate in primis le società di Rovigo”. Per accedere ai contributi non è più necessario avere tutte le caratteristiche elencate nel bando precedente, ma possono partecipare anche realtà piccole che non sono particolarmente strutturate. Farà riferimento la qualità del lavoro svolto, il tipo di manifestazioni organizzate, e teoricamente possono partecipare anche le società con 10 tesserati. Ovviamente farà fede un punteggio per l’assegnazione dei contributi. La seconda parte della modifica del bando riguarda la quota dei contributi assegnati agli eventi, sarà il 20 per cento (il 70 per cento fa parte del bando) della somma disponibile per lo sport, e verrà destinata alle manifestazioni d’interesse che non rientrano più sotto la definizione “imprevisti”, ma in un capitolo di spesa programmato. Il restante 10 per cento della somma disponibile verrà distribuito alle società sportive che hanno le antenne dei ripetitori telefonici. Un contributo che farà fede al numero di antenne che insistono nell’impianto, e non sarà più distribuito in parti uguali.

Presentato anche il bando delle piscine, 1000 ore disponibili per le società sportive per la preparazione atletica o il recupero di infortuni, è pubblicato già sul sito internet del Comune di Rovigo, un bando a cui ovviamente non possono partecipare le società di nuoto, ma è rivolto alle altre. 

Hanno ricevuto il contributo del Comune di Rovigo: Polisportiva Unisport Asd, Asd Skating club Rovigo, Asd Confindustria Atletica Rovigo, Asd Polisportiva Mardimago, Associazione Polisportiva Grignano Dilettantistica, Associazione calcio Buso, Asd Pugilistica Rodigina, Associazione italiana arbitri, Polisportiva dilettantistica Olimpica Skaters Rovigo, Asd Area Sport Rovigo club, Asd Rhodigium basket, Ac Due Torri Rovigo, Asd Polisportiva San Pio X, Asd Nuovo Basket Rovigo, Asd Centro Scherma Rovigo, Asd Pm Granzette, Asd Bocciofila Boara Polesine, Asd Pattinaggio Artistico Rovigo, Asd Rovigonuoto, Asd Rhodigium Team, Asd Ras Commenda, Asd Polisportiva Roverdicrè, Asd Polisportiva Borsea, Asd Hockey club Rovigo, Asd Asaf Apollinarese Fenil del Turco, Asd Baseball Softball club Rovigo, Polisportiva San Bortolo Asd, Asd Centro di formazione sportiva, Asd Gruppo sportivo Duomo, Asd Gruppo Canoe Polesine.

 

 

6 novembre 2017
Bancadria 468x60




Correlati:

Seren automobili affiliazione fino a dicembre 2017