SPORT ROVIGO “Bullismo: cosa può fare lo sport?” #unitiinrete chiama all’appello le società sportive rodigine contro bullismo e discriminazioni

Un incontro aperto a tutta la cittadinanza su un tema delicato

Seren automobili affiliazione fino a dicembre 2017

Venerdì 10 novembre alle 20.45 nella sala della Gran Guardia in piazza Vittorio Emanuele II a Rovigo proporrà un convegno dal titolo “Il ruolo dello sport nella prevenzione e nel contrasto di bullismo e cyberbullismo”.


Rovigo - Cosa può fare lo sport contro il bullismo? A cercare una risposta è la neonata associazione rodigina #unitiinrete che venerdì 10 novembre alle 20.45 nella sala della Gran Guardia in piazza Vittorio Emanuele II a Rovigo proporrà un convegno dal titolo Il ruolo dello sport nella prevenzione e nel contrasto di bullismo e cyberbullismo. Un incontro aperto a tutta la cittadinanza, inserito nel format “Sport Events” coordinato dal Coni Point di Rovigo, che si propone di sostenere e promuovere tutti i principali appuntamenti organizzati da federazioni ed enti di promozione sportiva in questi ultimi mesi del 2017.

A portare la propria testimonianza saranno ben cinque società sportive rodigine: Baseball & Softball Club Rovigo, Pugilistica Rodigina, Rhodigium Basket, Confindustria Atletica Rovigo e Polisportiva Qui Sport Trecenta. I relatori e le relatrici di #unitiinrete stimoleranno un confronto finalizzato a comprendere, sulla base delle esperienze realmente vissute, ciò che il mondo dello sport può fare per prevenire e contrastare il bullismo, un fenomeno che preoccupa le famiglie, così come le scuole, le società sportive e tutte le agenzie territoriali impegnate nell’educazione dell’infanzia e dell’adolescenza.

Le testimonianze dirette saranno portate da Marco Bonvento, vicepresidente di Confindustria Atletica Rovigo, da Cristiano Castellacci, tecnico FPI e insegnante della Pugilistica Rodigina, da Silvia Ferrari, membro del consiglio direttivo della Rhodigium Basket, da Andrea Raisi, coach del Baseball & Softball Club Rovigo, e da Nadia Bala, atleta della nazionale di sitting volley e della Polisportiva Qui Sport Trecenta.

Il convegno, a entrata gratuita, prosegue l’impegno a creare reti di collaborazione attiva di #unitiinrete, associazione di promozione sociale nata a Rovigo la scorsa estate e già impegnata in progetti di ricerca, formazione e informazione con diversi istituti scolastici del territorio del Polesine. 

 

 

 

7 novembre 2017
Tecnostore Occhiobello 468x60




Correlati:

Fondazione Cariparo Nuove Generazioni