IL CASO A VILLADOSE (ROVIGO) Nella tarda serata di mercoledì 8 novembre nuovo intervento. Ora sarà determinante capire cosa ha registrato la centralina Arpav

Nuovo allarme puzza. Si attivano pompieri, Arpav e sindaco

Fondazione Cariparo Nuove Generazioni
Nei giorni scorsi, era arrivata una nuova segnalazione, da parte del Comitato Terre Nostre di Villadose (LEGGI ARTICOLO). E' da mesi, infatti, ormai, che i residenti di Villadose, Gavello e Pezzoli lamentano improssivi odori nauseabondi (LEGGI ARTICOLO), concentrati nel fine settimana ma non limitati a questo, come dimostra quanto avvertito nella tarda serata di mercoledì 8 novembre

Villadose (Ro) - La puzza si è avvertita di nuovo, nella tarda serata di mercoledì 8 novembre. E, puntuale, ancora una volta, è partita la segnalazione ai vigili del fuoco, che sono intervenuti con la consueta prontezza. Hanno effettuato le proprie rilevazioni, ma hanno anche allertato Arpav, che ha una centralina attiva, proprio per questo tipo di analisi dell'aria, e il sindaco. E' l'ennesimo capitolo di un fenomeno che si protrae ormai da mesi e che sta, in effetti, diventando grottesco. Se ne è parlato anche in consiglio comunale, ma, a oggi, nessuno ha indicato con certezza ufficiale la causa di questo fenomeno, lamentato anche dai residenti di Gavello e di Pezzoli di Ceregnano. Ci sono anche state petizioni e consigli comunali dedicati a questo fenomeno.

Ora, la recente installazione della centralina di Arpav, dovrebbe consentire di esaminare la qualità dell'aria in corrispondenza di queste esalazioni, solitamente avvertite nel fine settimana, ma non solo, come testimonierebbe, evidentemente, quanto avvenuto mercoledì 8 novembre. Dalle rilevazioni, la popolazione si attende, finalmente, risposte certe su quanto sta avvenendo.
8 novembre 2017
Tecnostore Occhiobello 468x60




Correlati:

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe