TRAGEDIA A VILLADOSE (ROVIGO) Intervento nella notte del Suem, la 36enne, straniera, si trova ora ricoverata nel reparto di Rianimazione dell'ospedale, indagini in corso

Ferita da un colpo d'arma da fuoco alla testa, è gravissima

Foto di repertorio
Fondazione Cariparo Nuove Generazioni
Il personale del Suem l'ha trovata, secondo le prime indicazioni, nel fienile vicino all'abitazione dove vive, a Villadose. Le condizioni della 36enne, di origine straniera, erano gravissime: aveva riportato una ferita d'arma da fuoco alla testa. Ora si trova ricoverata nel reparto di Rianimazione dell'ospedale di Rovigo, dopo essere stata intubata sul posto, per il trasporto. Al momento si ipotizza un gesto volontario, per quanto gli accertamenti siano ancora in corso

Villadose (Ro) - Raggiunta alla testa da un colpo d'arma da fuoco, una 36enne di origine straniera si trova in Rianimazione, in gravissime condizioni. Sono in corso indagini per chiarire la dinamica di quanto avvenuto, secondo le prime ricostruzioni, poco prima delle 24 di mercoledì 8 novembre, a Villadose. I soccorsi sono stati portati dal personale del Suem, intervenuto, secondo le prime informazioni, in un fienile non distante dall'abitazione della giovane. Sul posto immediato intervento anche dei carabinieri, ai quali sono affidate le indagini.

Al momento, l'ipotesi che appare privilegiata è quella di un gesto volontario, che sarebbe stato messo in atto dalla giovane donna. Di certo, purtroppo, le sue condizioni sono immediatamente apparse gravi, tanto da portare il personale medico a intubarla sul posto, per poi disporre il trasporto in ospedale a Rovigo, dove è stato disposto il ricovero in Rianimazione.
9 novembre 2017
Bancadria 468x60




Correlati:

Seren automobili affiliazione fino a dicembre 2017