RUGBY ECCELLENZA Il Calvisano sovrasta il San Donà nella ripresa e nei minuti finali di un match che fino a 10 minuti dalla fine è stato in equilibrato. A Rovigo la capolista arriverà con grande fiducia domenica prossima

La capolista si dimostra mentalmente pronta alla sfida

Fondazione Cariparo Nuove Generazioni

Le squadre più forti emergono nella ripresa, e a Calvisano la compagine di Brunello ha dimostrato solidità mentale da prima della classe. San Donà vende cara la pelle, ma i campioni d’Italia risolvono nel finale un match che si era complicato 

Leggi la cronaca di Mogliano - FemiCz Rovigo
Leggi l'articolo su Calvisano - San Donà

Leggi i commenti di McDonnell e Casellato
Leggi l'articolo sull'Under 18 del Rovigo

Leggi l'articolo su Italia - Fiji
Leggi l'aticolo sugli Old della Rugby Rovigo
Leggi l'articolo sulle giovanili del Villadose
Leggi l'articolo sull'Under 14 del Badia


 

Calvisano (Bs) - Il San Donà torna a casa con l’amaro in bocca dalla trasferta a Calvisano: 33-18 il risultato finale che segna il tabellino dopo 80 minuti di gioco e che ha visto trionfare i Campioni d’Italia. Anche questa giornata di campionato, come la scorsa in casa Pacifici contro il Mogliano,  si è decisa tutta negli ultimi 10 minuti di gioco, quando i padroni di casa hanno sbloccato il risultato con le ultime due mete dell’incontro ad opera di Paz e Dal Zilio. E’ stata tuttavia una partita giocata alla pari dove il San Donà si è dimostrata una valida candidata ai play off, tenendo il Calvisano sul filo del rasoio per gran parte del tempo e non arrendendosi mai.

Dopo 5 minuti il Calvisano muove il tabellino con Novillo con una meta e un successivo piazzato che facevano preannunciare una partita tutta in discesa per i padroni di casa. Ma la reazione del San Donà non si è fatta aspettare e, quando il tabellino segnava 8 a 3 dopo un piazzato di Ambrosini, negli ultimi 10 minuti del primo tempo la squadra biancoceleste passa in vantaggio di 3 punti sui campioni d’Italia. Al 28’, infatti, il San Donà guadagna una rimessa laterale con il tallonatore Bauer che serve il connazionale Wessels che recupera l’ovale, Ambrosini si inserisce nella difesa giallonera e avanza verso la linea di meta ma il gioco viene fermato per un fuorigioco del Calvisano e il San Donà ottiene solo una punizione che gli permette di accorciare la distanza di 3 punti. Sul finire del primo tempo, una mischia sui 5 metri ad introduzione biancoceleste per un in avanti del Calvisano permette al San Donà di portarsi in vantaggio sull’11 a 8: l’azione si protrae per alcuni minuti ma dopo una serie di punti d’incontro Ambrosini apre il gioco e serve Falsaperla che va in meta sull’angolo estremo dell’area.

A 10 minuti dalla ripresa arriva il pareggio del Calvisano grazie ad un calcio di punizione piazzato da Novillo. Il San Donà guadagna una rimessa sulla metà campo avversaria per un placcaggio alto; purtroppo il Calvisano ruba la palla e allontana la minaccia biancoceleste. Il Calvisano intercetta poi un passaggio del San Donà e avanza verso la zona punti; Ambrosini recupera l’ovale e tenta di liberarlo con un calcio che però esce troppo vicino alla linea di meta. In rimessa il Calvisano gioca veloce e dopo aver formato una ruck apre il gioco e va in meta con Susio. Poco dopo una punizione giallonera centra i pali e il Calvisano si allontana sul 19-11. Al 70’ Vian intercetta un passaggio del Calvisano e calcia l’ovale oltre la linea di meta: sempre il terza linea sandonatese ci si tuffa sopra portando il San Donà a una lunghezza di distanza dall’avversario. Il Calvisano reagisce in fretta e con  aggressività e chiude la partita segnando altre due mete con Paz e Dal Zilio chiudendo il discorso.

Calvisano (Bs), PATAStadium - domenica 12 novembre
Campionato Eccellenza, VI giornata

Patarò Rugby Calvisano v Lafert San Donà  33-18 (8-11)

Marcatori: p.t.  5' M Novillo (5-0), 19' cp Ambrosini (5-3), 20' cp Novillo (8-3), 28' cp Ambrosini (8-6), 39' M Falsaperla (8-11). S.t. 50' cp Novillo (11-11), 58' M Susio (16-11), 65' cp Novillo (19-11), 69' M Vian tr Ambrosini (19-18), 73' M Paz tr Novillo (26-18), 79' M Dal Zilio tr Novillo (33-18).

Patarò Calvisano: Chiesa (71' Bruno); Dal Zilio, Paz, De Santis (71' Lucchin), Susio; Novillo, Casilio (61' Semenzato); Casolari (60' Venditti), Zdrilich, Archetti (66' D'Onofrio, 71' Archetti); Zanetti, Cavalieri (75' D'Onofrio); Leso (71' Gavrilita), Morelli (C)(71' Luccardi), Rimpelli (71' Cafaro).

All. Brunello

Lafert San Donà: Reeves; Pratichetti, Iovu (75' Schiabel), Bertetti, Falsaperla; Ambrosini, Rorato (60' Crosato); Derbyshire (C), Vian GM, Catelan (71' Giusti); Van Vuren (52' Erasmus), Wessels; Michelini (77' Ros), Bauer, Zanusso (50' Ceccato).

All. Ansell

Arb. Federico Boraso (Rovigo)

AA1: Stefano Bolzonella (Cuneo),AA2: Andrea Laurenti (Bologna)

QU: Marco Borraccetti (Forlì).

Cartellini: 77' giallo Wessels

Calciatori: Novillo 4/6 (Patarò Calvisano), Ambrosini 3/5  (Lafert San Donà)

Note: giornata nuvolosa, campo in buone condizioni.  900 spettatori

Punti conquistati in classifica: Patarò Calvisano 5 ; Lafert San Donà 0

Man of the Match: Matteo Archetti (Calvisano)

 

 

12 novembre 2017
Tecnostore Occhiobello 468x60




Correlati:

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe