SICUREZZA BADIA POLESINE (ROVIGO) Forza Nuova si mobilita. "Non vogliamo sostituirci alle forze dell'ordine, riappropriamoci del territorio"

"Troppi furti e la gente ha paura". Partono le Passeggiate

Fondazione Cariparo Nuove Generazioni

Furti e atti vandalici a Badia Polesine. E il movimento nazionalista Forza Nuova lancia le Passeggiate per la sicurezza, assicurando che non c'è alcuna volontà di appropriarsi di metodi e prerogative proprie delle forze dell'ordine



Badia Polesine (Ro) - Nella serata di sabato 11 novembre, un gruppo di militanti del movimento nazionalista Forza Nuova ha organizzato una passeggiata per la sicurezza nelle strade di Badia Polesine.

“Badia, come molti altri centri del nostro Polesine, è sempre più soggetta ad atti criminosi perpetrati ai danni dei nostri concittadini che si sentono sempre meno sicuri anche all’interno delle loro abitazioni – afferma il coordinatore del nucleo Alto Polesine, Stefano Panzetta – Non abbiamo nessuna intenzione di sostituirci alle forze dell’ordine, ma solamente presidiare il territorio per far sapere alla nostra gente che siamo con loro”.

“Uomini, donne, giovani e anziani, hanno paura ad uscire per strada dopo una certa ora, e questo non è assolutamente ammissibile – continua il nazionalista – dobbiamo riappropriarci del nostro territorio per poter dare ai nostri anziani la serenità che meritano e ai nostri figli la possibilità di crescere in paese civile e rispettoso delle regole”.

“Torneremo a Badia, con la speranza che altri concittadini si uniscano a noi e scendano in strada per queste passeggiate per la sicurezza – conclude Panzetta – sarebbe un segnale importante e un passo fondamentale verso il ritorno alla legalità”.

12 novembre 2017
Tecnostore Occhiobello 468x60




Correlati:

  • "Troppe mire romane, persi di vista i propri cittadini”

    FORZA NUOVA ROVIGO I militanti attaccano l’operato di Massimo Bergamin, a loro parere troppo impegnato in televisione “con mire romane”, piuttosto che ad occuparsi dei suoi cittadini

  • "Non era un quintale di droga": si patteggia

    IL CASO A BADIA POLESINE (ROVIGO) Si alleggerisce di molto la posizione del 46enne di Badia Polesine che era stato arrestato dai carabinieri. Patteggia 22 mesi, con la sospensione, e torna libero subito

  • Un'animazione da togliere il fiato

    SCUOLA BADIA POLESINE (ROVIGO) I bimbi della primaria sono rimasti incantati dalla rievocazione storica che è stata realizzata appositamente per loro

  • Sporcano in pochi, ma pagano tutti

    RIFIUTI IN TRANSPOLESANA (ROVIGO) Il Comune di Badia Polesine ha dovuto di recente stanziare 2mila euro per la pulizia delle piazzole. Una incombenza che tocca anche ad altri Municipi

  • Un insospettabile badiese aveva 100 chili di marijuana

    CARABINIERI BADIA POLESINE (ROVIGO) Finisce in manette un imprenditore agricolo di 46 anni, indagine dei militari di Piove di Sacco

  • E' il momento delle luminarie

    NATALE BADIA POLESINE (ROVIGO) Due settimane di chiusura al traffico di varie vie del centro per consentire l'installazione. Dal 27 novembre all'11 dicembre

  • Un quintale di droga nascosto in campagna

    CLAMOROSO A BADIA POLESINE (ROVIGO) I carabinieri di Padova arrivano in Polesine per assestare un colpo importante al sottobosco dello stupefacente, un 46enne in manette

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe