ARCHITETTURA ROVIGO Invitati da Luigi Prestinenza Puglisi gli architetti Roberto Navarrini ed Elena Lavezzo dello studio Navarrini esporranno il loro progetto a Pisa dal 19 al 28 novembre

La rigenerazione del palazzo ex Enel approda alla Biennale di Pisa

Deltablues 2018

Una riqualificazione che merita di essere esposta alla seconda Biennale di Architettura di Pisa. Il progetto, realizzato, del recupero dell’ex palazzo direzionale Enel su corso del Popolo è uno dei fiori all’occhiello dello studio Navarrini di Rovigo


Rovigo - Il Polesine ci sarà a Pisa alla seconda Biennale di Architettura che si terrà dal 19 al 28 novembre. Gli architetti Roberto Navarrini ed Elena Lavezzo e il fondatore dello studio Franco Navarrini partecipano alla 10 giorni di esposizione, eventi e workshop, sul tema "Le Città e l'Acqua: un laboratorio verso il futuro”.

Una partecipazione su invito ricevuta dallo studio Navarrini dal celebre critico d’architettura Luigi Prestinenza Puglisi. Gli architetti rodigini hanno deciso di portare in mostra il progetto 'Rigenerazione ex sede Enel di Rovigo’ nella sezione "Refresh", riguardante "la tecnologia applicata al fabbisogno idrico per uno sfruttamento sostenibile della risorsa acqua negli edifici e nei sistemi, urbani e di paesaggio”.

Il progetto di Navarrini architetti e associati nell'ambito del LabQ 2017 sarà esposto, nella sede nel bastione Sangallo all'interno del giardino Scotto, assieme a quelli di altri prestigiosi studi di architettura di livello internazionale tra cui quelli dello studio Renzo Piano Building Workshop, Rudy Ricciotti, Tamassociati, Topotek, Bernard Khoury, Mbm Arquitectes, Francisco Mangado, Atelier(s) Alfonso Femia, Alvaro Siza, Carlos Ferrater, Stefano Boeri, BIG, Emgt, e molti altri provenienti da tutta Europa e Paesi del Mediterraneo. 

Progetto realizzato nel 2014 la rigenerazione dell’ex sede direzionale di Enel su corso del Popolo a Rovigo ”si muove contemporaneamente tra il rispetto dell’immaginario collettivo, mantenendo integra la facciata in mattoni a vista sul Corso, e la volontà di caratterizzare l’intervento attraverso alcuni elementi che non sono mai solo il segno del nuovo, ma hanno sempre una valenza ambientale/funzionale. Gli interventi hanno mirato a restituire un’immagine contemporanea e unitaria” spiegano i professionisti. 

Il progetto culturale della biennale di Pisa è ideato e curato dall'Associazione LP, una full immersion tra studi internazionali, studenti, critici ed esperti del settore, per affrontare il tema del rapporto delle città europee e mediterranee con l'acqua. 

15 novembre 2017
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

Musikè Fondazione Cariparo 730x90 istituzionale - post evento