IL CASO A TRECENTA (ROVIGO) La consigliera comunale di opposizione Paola Panziera plaude al gesto degli studenti dell'agrario

"Bravi ragazzi, almeno voi avete il coraggio di protestare"

Seren automobili affiliazione fino a dicembre 2017

La protesta dei giovani studenti dell'istituto agrario di Trecenta (LEGGI ARTICOLO) incontra il plauso della consigliera comunale di minoranza di Paola Panziera, che spiega come dal loro gesto ci sia molto da imparare. E intanto, domanda, i "grandi" cosa fanno



Trecenta (Ro) - "Sono stata informata che, molti tra studentesse e studenti (e immagino anche insegnanti e altro personale) che frequentano l'Istituto Bellini di Trecenta, scuola media superiore anche ad indirizzo alberghiero, almeno durante le lezioni patiscono il freddo". Parte da qui l'intervento di Paola Panziera, consigliere comunale di minoranza a Trecenta, che torna sulla questione portata alla ribalta nei giorni scorsi, non per la prima volta, dagli studenti.

"Se l’informazione ricevuta corrisponde al vero - prosegue - siamo purtroppo alla ripetizione di una  triste vicenda, per la quale io ero già intervenuta ai primi di marzo 2017, quando vidi il cartello la cui foto, insieme alla precedente lettera di denuncia, ho allegato. Era un cartello rivolto alla società e alle autorità, scritto da ragazzi coraggiosi che denunciavano un inaccettabile stato di fatto: in quella scuola tanti studenti, allora come oggi, pativano il freddo".

"Come detto, per l'anno scolastico scorso, ho già protestato, perché quel cartello non era l'opera di ragazzi in vena di scherzi. Avevo attaccato il Governo Renzi per il suo brutale attacco alle Province (volevano eliminarle, ma  forse riusciremo ad eliminare dalla scena politica proprio Renzi), culminato con un pesante  taglio di risorse che impedisce ancor oggi alle province stesse, la possibilità di   interventi più attenti ai bisogni dei ragazzi e dei lavoratori della scuola".

"Oggi però non può passare ancora  inosservato anche il ruolo negativo del consigliere provinciale ai Lavori Pubblici Giovanni Rossi, da me direttamente informato, che evidentemente ben poco ha fatto per sistemare il grave problema del riscaldamento dell'Istituto Bellini. Analogo richiamo vale anche per il sindaco Laruccia che, pur avendo a Trecenta dei gioielli di grande valore come la scuola media superiore Ipsaa Bellini di Trecenta, ben poco fa per difenderli".

"Concludo dicendo che mi dispiace molto assistere al degrado delle nostre più preziose strutture. Mi dispiace anche constatare come le richieste della minoranza del consiglio comunale di Trecenta, non siano tenute in considerazione, anche se questa minoranza dice cose vere e rappresenta un terzo dei trecentani. E anche questa volta,  sono da ringraziare pochi coraggiosi ragazzi, che rischiando in proprio, hanno avuto  il coraggio di denunciare situazioni insopportabili".

"Un’ultima domanda: Cosa dicono in proposito il dirigente scolastico,gli insegnanti,i genitori, i sindacati? In attesa di sentire la voce dei più 'grandi', vi dico 'bravi ragazzi', vi ringrazio e vi auguro di conservare sempre questo vostro alto senso civico".

22 novembre 2017




Correlati:

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe