LA FESTA A BADIA POLESINE I ragazzi della classe 1972 si sono dati appuntamento per la serata del 2 dicembre e non è voluto mancare davvero nessuno

Per la rimpatriata si parte anche dell'estero

Fondazione Cariparo Nuove Generazioni

Una rimpatriata alla quale sono arrivati anche dall'estero, per ritrovare i propri compagni della giovinezza e regalarsi una serata assieme



Badia Polesine (Ro) - "Festa dei coscritti badiesi del 1972, 45 anni e non sentirli: difatti nell'initolazione della festa non c'è l'anno di nascita, ma prende il soppravento un bel 45 years per la fierezza  della propria età". E' così che i partecipanti danno conto della perfetta riuscita della rimpatriata, organizzata.

"Il progetto ormai era partito 5 anni fa ed era il momento di rifarlo - spiegano gli organizzatori - E' scattata la ricerca su Facebook di tutti gli ex studenti della classe, ci si scambiano informazioni per rintracciare quelli che sono refrattari ai social network e viene creato il gruppo su Whatsapp per gli organizzatori in modo d'esser celeri nelle informazioni".

"Il tutto per creare la serata del 2 Dicembre per scaldare il cuore racchiudendo l’emozione di guardarsi indietro e, con un senso di vertigine, scoprire quanta strada abbiamo fatto e la direzione che abbiamo preso. Un desiderio di soffermarsi e cercare nella memoria, prima che riprenda il soppravento il lavoro, la famiglia, i figli, il tutto segnato dal ritmo frenetico di questa moderna società".

Ci sono state le premiazioni delle miss e dei mister, alcune serie come il premio "45 years Badiesi nel mondo", visto che c'è anche chi è venuto dall'estero per prendere parte alla serata. Oppure la categoria "45 years - vengo da lontano", per coloro che anche se abitano in Italia si sono macinati davvero tanti chilometri per arrivare, come Katiuscia Casaro e Laura Travaglini.

E' stato poi mantenuto il premio "45 years l'eterno giovanotto" andato al Mister Andrea Magri, visto che é l'unico che ha tutti i capelli e nemmeno uno griggio, mentre il resto dei premi erano estremamente goliardici... E ora si attende la cena per i 50 anni.

4 dicembre 2017




Correlati:

  • Rotta una finestra del museo civico

    VANDALISMO BADIA POLESINE (ROVIGO) ll tutto a poca distanza di tempo dal raid contro i lampioni, con i rami prelevati da Parco Munari

  • Benedict Gospel Choir al teatro Balzan

    CONCERTO BADIA POLESINE (ROVIGO) Mercoledì 13 dicembre alle 21,  secondo spettacolo della rassegna “Emozioni a teatro” affidato al pluripremiato coro gospel del reverendo Darryl Izzard

  • Nuovo laboratorio informatico per le scuole 

    ISTRUZIONE BADIA POLESINE (ROVIGO) Martedì 12 dicembre alle ore 15 alla primaria di via Petrarca verrà inaugurato il nuovo spazio attrezzato realizzato nell’ambito del progetto Atelier creativo

  • La banda delle stufe a pellet colpisce ancora

    FURTO E SPACCATA BADIA POLESINE (ROVIGO) Assalto a martellate al punto vendita di via dello Zuccherificio, incursione anche in una palestra vicina

  • "Legge rispettata ma rovinate le nostre imprese edili"

    LAVORI PUBBLICI BADIA POLESINE (ROVIGO) Il presidente di Ance Rovigo, Paolo Ghiotti, porta l’esempio del museo civico per illustrare come le pubbliche amministrazioni scelgano di affidare gli appalti con la procedura del massimo ribasso senza valutare alt

  • Centro per ragazzi disabili ancora senza fondi. Un’altra volta 

    SOCIALE BADIA POLESINE (ROVIGO) Cristian Galuppi, presidente del Centro Essagi, commenta amaramente la situazione difficile che si è venuta a creare per i ragazzi, le loro famiglie, e professionisti che lo vivono 

  • Pace fatta e privatizzazione sospesa

    CASA DEL SORRISO BADIA POLESINE (ROVIGO) Torna l'armonia e rientra lo stato di agitazione dei dipendenti: "Prima vogliamo vedere le opportunità della nuova legge"

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe