SOCIALE BADIA POLESINE (ROVIGO) Cristian Galuppi, presidente del Centro Essagi, commenta amaramente la situazione difficile che si è venuta a creare per i ragazzi, le loro famiglie, e professionisti che lo vivono 

Centro per ragazzi disabili ancora senza fondi. Un’altra volta 

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe

Ora sperano solo nella Regione i ragazzi ed i lavoratori del Centro EssAgi, centro provinciale di formazione e socializzazione al lavoro per ragazzi disabili, di Badia Polesine che dal 23 dicembre non avranno più una struttura da frequentare. Oltre ai comuni che non riusciranno a mantenere gli accordi a causa della scarsezza di risorse sembra infatti che la Regione Veneto non dia risposte da più di quattro mesi di distanza dalla richiesta di avere dei finanziamenti  



Badia Polesine (Ro) - 29 ragazze e ragazzi che frequentano il Centro EssAgi di Badia Polesine insieme ai nove professionisti che vi lavorano e le rispettive famiglie, esprimono tutta la loro preoccupazione, tutto il loro sdegno e tutta la loro rabbia per la situazione di stallo che si è venuta a creare sul futuro del centro di formazione (LEGGI ARTICOLO) aspettando risposte concrete dalla Regione Veneto. 

Venerdì 22 dicembre sarà l’ultimo giorno di attività del Centro assicura il presidente Cristian Galuppi che ricorda come come “nel corso di quest’anno, il Centro ha ripreso le attività a partire da marzo, grazie soprattutto al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo. Dopo la pausa estiva si è dovuta ridurre l’attività a un periodo di appena sette settimane (fino al 2 dicembre) a partire dal 16 ottobre: l’intenzione era quella di poter contare sul coinvolgimento di tutti i quaranta comuni afferenti alla Conferenza dei Sindaci, che negli auspici della lettera a loro rivolta dal Presidente della Provincia avrebbero dovuto contribuire con una quota di euro 0,20 ad abitante. Purtroppo non tutti i comuni hanno provveduto all’elargizione di tale contributo”.

Molte municipalità infatti, tra le quali anche Rovigo, non riusciranno a mantenere gli accordi a causa della scarsezza di risorse (LEGGI ARTICOLO). “Nel frattempo però, - continua Galuppi - si è lavorato per una soluzione alternativa che potesse dare stabilità e continuità a questa struttura: in data 28 luglio 2017 l’azienda Ulss 5 Polesana, ha inoltrato agli uffici competenti della Regione Veneto la richiesta di valutazione di idoneità del ‘Progetto di formazione e socializzazione al lavoro EssAgi’ ai fini della sperimentazione in materia di semiresidenzialità per persone con disabilità. La proposta di revisione del Centro EssAgi inoltre, è stata inserita nel documento di Ripianificazione del piano di zona per l’anno 2017 relativo al Distretto 1 dell’Ulss 5 Polesana. Tale documento, approvato dal Comitato dei sindaci del Distretto 1 e recepito con deliberazione del direttore generale è stato trasmesso alla Regione il 3 agosto”. 

A più di quattro mesi di distanza, nonostante i numerosi solleciti, la suddetta richiesta non ha ancora trovato un riscontro formale da parte della Regione Veneto. “Questa è la drammatica quanto reale situazione in cui ci troviamo in questo periodo, prossimo alle festività. - conclude il presidente - Ringraziamo il Sindaco, la sua giunta e il personale dell’ufficio servizi sociali del Comune di Badia Polesine per la disponibilità e l’impegno profuso fino a questo momento”.

5 dicembre 2017




Correlati:

  • Sempre più pericolose le insidie del bullismo sul web 

    TECNOLOGIA BADIA POLESINE (ROVIGO) Venerdì 15 dicembre Domenico Geracitano ha tenuto diverse lezioni sul tema delle insidie della rete e del cyberbullismo ad alunni, insegnanti e genitori delle scuole medie e superiori 

  • Si sentono male in casa, tutta una famiglia in ospedale

    ALLARME A BADIA POLESINE (ROVIGO) Allarme nella tarda serata di venerdì 15 dicembre, si ipotizza una fuga di monossido di carbonio, ma non ci sono certezze

  • Rotta una finestra del museo civico

    VANDALISMO BADIA POLESINE (ROVIGO) ll tutto a poca distanza di tempo dal raid contro i lampioni, con i rami prelevati da Parco Munari

  • Benedict Gospel Choir al teatro Balzan

    CONCERTO BADIA POLESINE (ROVIGO) Mercoledì 13 dicembre alle 21,  secondo spettacolo della rassegna “Emozioni a teatro” affidato al pluripremiato coro gospel del reverendo Darryl Izzard

  • Nuovo laboratorio informatico per le scuole 

    ISTRUZIONE BADIA POLESINE (ROVIGO) Martedì 12 dicembre alle ore 15 alla primaria di via Petrarca verrà inaugurato il nuovo spazio attrezzato realizzato nell’ambito del progetto Atelier creativo

  • La banda delle stufe a pellet colpisce ancora

    FURTO E SPACCATA BADIA POLESINE (ROVIGO) Assalto a martellate al punto vendita di via dello Zuccherificio, incursione anche in una palestra vicina

  • "Legge rispettata ma rovinate le nostre imprese edili"

    LAVORI PUBBLICI BADIA POLESINE (ROVIGO) Il presidente di Ance Rovigo, Paolo Ghiotti, porta l’esempio del museo civico per illustrare come le pubbliche amministrazioni scelgano di affidare gli appalti con la procedura del massimo ribasso senza valutare alt

Fondazione Cariparo Nuove Generazioni