INCIDENTE ADRIA (ROVIGO) Un rinvio a giudizio per l'investimento nel quale trovò la morte Giovanni Moro, 58 anni

Travolto in bici, muore dopo quattro mesi e mezzo

Fondazione Cariparo Nuove Generazioni

L'incidente si era verificato lo scorso 11 aprile a Baricetta, sulla strada per Gavello (LEGGI ARTICOLO) e ne aveva fatte le spese un ciclista di 58 anni, investito, secondo questa ricostruzione dei fatti, mentre stava per arrivare a casa. Le sue condizioni erano apparse subito molto gravi. Si era spento oltre quattro mesi dopo, il 22 agosto seguente. Ora, l'investitore, un adriese di 51 anni, è stato rinviato a giudizio



Adria (Ro) - L'incidente era dell'11 aprile, la morte del 22 agosto successiva. A perdere la vita, Giovanni Moro, di Adria, investito, secondo questa ricostruzione dei fatti, dalla vettura condotta da un adriese di 51 anni, in via Pignatta, la strada che porta verso Gavello, dalla frazione di Baricetta. A quanto ricostruito dalla Procura, sulla base anche dei rilievi condotti nell'immediatezza dal personale della polizia locale, guidato dal comandante Pierantonio Moretto, l'incidente avrebbe visto l'auto colpire la bici, mentre entrambe si stavano spostando verso sinistra.

L'automobilista, secondo questa ricostruzione dei fatti, per sorpassare, il ciclista per portarsi verso casa. Nella mattinata di martedì 5 dicembre, di fronte al giudice per le udienze preliminari del Tribunale di Rovigo, l'udienza, conclusa col rinvio a giudizio dell'imputato.  Per i fratelli e le sorelle del deceduto si è costituito l'avvocato Marco Casellato di Adria.

Sin dalle fasi successive all'incidente, le condizioni del ciclista erano apparse molto gravi, tanto da indurre i medici a non sciogliere la prognosi. Circa quattro mesi e mezzo dopo, la morte.

 

 

 

5 dicembre 2017




Correlati:

Seren automobili affiliazione fino a dicembre 2017