IL CASO A ROVIGO Cordoglio nella frazione, per Giuliano Ramazzina, 63 anni, ritrovato senza vita. E' stata morte naturale, sul posto carabinieri e personale del Suem

Tragedia a Granzette, trovato morto in casa

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe
Era da qualche giorno, secondo le prime ricostruzioni, che non dava segni di vita. L'intervento dei carabinieri e del personale del Suem ha rivelato il motivo, il più tragico. L'uomo al centro della vicenda, secondo le prime ricostruzioni sui 63 anni, residente a Granzette, era morto

Rovigo - Difficile dire da quanto fosse morto. Sicuramente, da più di una giornata, secondo le prime impressioni del personale accorso sul posto. L'allarme era scattato perché da qualche tempo un 63enne residente nella frazione non dava segni di vita. Si è quindi tentato l'accesso, con carabinieri e personale santario. E' così emerso che l'uomo era morto. Si presume di morte naturale, dal primo esame del corpo, curato dal medico del Suem, che non ha rivelato segni di violenza sul corpo.

Sarà ora facoltà della Procura disporre approfondimenti, anche se pare acclarato che il decesso sia dovuto a un malore. Scossa la frazine di Granzette, dove Giuliano Ramazzina, 63 anni, era piuttosto conosciuto e stimato. Viveva in via Masin, secondo le prime informazioni da solo.
6 dicembre 2017




Correlati:

Bancadria 730x90 Cna Rovigo