AMBIENTE ROVIGO 47 piante donate dal supermercato e dai suoi clienti che servirà a riqualificare strade, parchi e aree verdi

I parchi cittadini fanno il pieno di alberi grazie ad Alì 

Bancadria 730x90 Cna Rovigo

Dopo l'arrivo in primavera di 46 piante (LEGGI ARTICOLO), la maratona green di Alì supermercati fa nuovamente tappa a Rovigo e porta in dote ulteriori 47 nuovi alberi donati dal Gruppo Alì e dai suoi clienti con la campagna di sostenibilità ambientale “Piantiamo 10.000 alberi”


Rovigo – “E' un progetto tangibile e concreto che oltre a voler contrastare l'inquinamento atmosferico vuole dare più verde alle città”, sono le parole di Raffaella Bendi, responsabile del progetto “Piantiamo 10.000 alberi” del Gruppo Alì supermercati che già la scorsa primavera aveva donato al Comune 46 alberi e oggi ne regala altri 47. Si tratta un di grande impegno nella sostenibilità ambientale da parte di Alì Supermercati, che sta investendo per incrementare il verde pubblico, con grandi benefici per la salubrità del territorio. Da maggio 2016, infatti, i clienti dei supermercati Alì e Alìper, acquistando alcuni prodotti selezionati, hanno partecipato alla maratona di sostenibilità ambientale lanciata dal Gruppo Alì e, accumulando “crediti natura” con la Carta Fedeltà, hanno così contribuito alla messa a dimora di tantissimi nuovi alberi.

“Siamo da sempre attenti alla tutela dell'ambiente – afferma il Capo Area, Fabio Maccapani – perché crediamo che un ambiente più pulito sia alla base della sicurezza alimentare e della salute delle persone.  Questo è il secondo appuntamento con il Comune di Rovigo per il 2017 e ci vede consegnare anche oggi, come nella primavera scorsa, altri 47 alberi, nell'ambito del più ampio progetto che ci ha visti mettere a dimora ben 10.000 alberi in tutto il territorio in cui siamo presenti. Siamo la prima realtà in Veneto ad aver sostenuto, insieme ai nostri clienti, una maratona green così importante in termini di numero di alberi donati. Regalare nuovo verde al nostro territorio è un gesto concreto di sostenibilità per contribuire a preservare il più grande patrimonio nostro e dei nostri figli: la natura. In questa sede mi sento di ringraziare soprattutto i nostri clienti che hanno aderito con entusiasmo alla nostra campagna, contribuendo a renderla così importante”.

“E' una lodevole iniziativa che sensibilizza l'opinione pubblica su un tema molto importante come è quello della salvaguardia ambientale, coinvolgendo direttamente i cittadini – spiega l’assessore Antonio Saccardin – Iniziativa che assume ancora più rilevanza per noi, visto che abbiamo approvato il primo Regolamento del verde del Comune di Rovigo. Ringrazio Alì per questa collaborazione e Asm per la messa a dimora e manutenzione delle piante”.

Ecco le zone in cui le prime 37 piante saranno messe a dimora nel mese di febbraio. 8 aceri pseudoplatanoides in viale Trieste; 8 aceri campestri via Gaspare Campo; 3 quercus robur, 2 quercus ilex e 2 fraxinus excelsior al parco Montessori; 2 carpini e 2 quercus robur al parco di via Cavalletto, 1 tilia cordata a Città Giardino; 2 tilia cordata e 2 quercus robur al parco Pampanini; 1 tilia cordata in viale delle Industrie; 2 carpino betulus e 2 prunus cerasi fera a Grignano nella scuola-palestra; 2 carpinus betulus e 2 acer platanoides nella scuola di Granzette; 2 ulmus primula e 2 tilia cordata al parco Borsea 2000 e 2 aceri campestri in via Mafalda di Savoia.

 

 

 

7 dicembre 2017




Correlati:

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe