INCONTRI ROVIGO Arriva la scuola genitori coordinata dal Centro Psicopedagogico diretto da Daniele Novara, promosso dall’istituto comprensivo Rovigo 2, che prevede tre incontri sulle tematiche educative e genitoriali. Si partirà il 23 gennaio 

Litigi, sessualità e ansia. Come cavarsela, alla grande, con i figli 

Deltablues 2018

Dato il successo della scorsa edizione ritorna la Scuola genitori coordinata dal Centro psicopedagogico di Piacenza diretto dal professore Daniele Novara (LEGGI ARTICOLO) ritorna a Rovigo per l’edizione 2017-18. Nuovi gli argomenti proposti dalla rassegna che sono incontri aperti a genitori, docenti, animatori e tutti i portatori di interesse nel gestire i bambini. Come proteggere i propri figli, una sessualità felice e come cavarsela con i litigi dei bambini: su queste tre tematiche si terranno gli incontri previsti dalla scuola genitori del Centro psicopedagogico. Lo scorso anno le proposte furono sul ruolo del padre (LEGGI ARTICOLO), sul successo dei genitori se fanno squadra tra di loro (LEGGI ARTICOLO), l’inefficacia della punizione con i figli (LEGGI ARTICOLO)



Rovigo - : un ciclo di tre incontri destinato a genitori, educatori, insegnanti e interessati alle tematiche educative e genitoriali, organizzato e promosso dall’istituto comprensivo Rovigo Due, dalla parrocchia del Duomo e dalla compagnia teatrale del Principe, con il patrocinio del Comune di Rovigo.

Gli incontri si svolgeranno presso il cinema teatro Duomo alle ore 21. Si comincerà martedì 23 gennaio con quello dal titolo “Mamma, quanta ansia! Come proteggere se stesse e i propri figli dall'eccesso di preoccupazione materna” con Lorella Boccalini, counselor e formatrice. L’ansia delle mamme è più che naturale e comprensibile, ma se supera certi limiti diventa un pericolo, perché frena l’autonomia. E senza autonomia come fanno i figli a crescere? In questo senso è fondamentale riuscire a mantenere le giuste distanze all’interno delle relazioni famigliari. Il padre faccia il padre e il figlio il figlio. Idem per la madre: "le emozioni materne devono essere una risorsa, non una fonte di apprensione".

Martedì 20 febbraio invece “Ogni cosa a suo tempo: le tappe evolutive per una sessualità felice” con Claudio Riva, psicologo e psicoterapeuta. I bambini e i ragazzi sono tempestati da immagini e da richiami che fanno più o meno esplicitamente riferimento alla sessualità. In tv, nei cartelloni e negli spot pubblicitari, sul web sono tante le allusioni che li spingono verso la precocità. E l’argomento sesso è un tabù spesso ancora difficile da scardinare: in famiglia c’è ancora tanto imbarazzo e la maggior parte delle volte i genitori non sono pronti a dare risposte alle domande che figli fanno. Evitare l’argomento però non è una buona soluzione. Ai genitori è chiesto di intervenire, di educare alla sessualità senza colpevolizzare e senza anticipare i tempi.

Infine martedì 20 marzo “Litigare per crescere - Come gestire i litigi di bambini e ragazzi a casa e a scuola” con Laura Beltrami, pedagogista e counselor. I bambini o i ragazzi entrano in conflitto e i genitori gli insegnanti intervengono urlando, individuando il colpevole, punendo, tentando più o meno efficacemente di pacificare o prevenire. Succede così perché siamo ancora fortemente legati agli effetti di una cultura pedagogica che considera negativamente il contrasto infantile. Le ricerche e gli studi hanno confermato che litigare aiuta. È, quindi, fondamentale saper insegnare ai bambini e ai ragazzi a litigare bene.

 

18 dicembre 2017
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

Musikè Fondazione Cariparo 730x90 istituzionale - post evento