POLIZIA ROVIGO Una condanna a 3 anni e 5 mesi, per la sorprendente scoperta fatta dal personale della Polstrada lo scorso marzo

Costa cara la pistola in autogrill

Fondazione Cariparo Culturalmente

L'arresto era avvenuto a marzo (www.rovigooggi.it/articolo/2017-03-11/in-autostrada-con-la-pistola-da-malavitosi/LEGGI ARTICOLO). In due erano finiti in manette. Uno è stato condannato a tre anni e cinque mesi, in rito abbreviato, mentre l'altro non è stato ammesso al patteggiamento e la sua posizione, quindi, dovrà essere valutata da un nuovo giudice per le udienze preliminari



Rovigo - Quel giorno, la polizia autostradale cercava una vettura scappata, secondo le contestazioni all'area di servizio Bentivoglio senza pagare il pieno. I poliziotti hanno così trovato due persone, note alle forze dell'ordine, che nascondevano sotto al sedile del passeggero non solo arnesi da scasso, ma anche una pistola carica, pronta all'uso e con la matricola abrasa in modo da nasconderne la provenienza

Un risultato sorprendente, quello ottenuto dal personale della polizia autostradale di Altedo, guidata dall'ispettore superiore Paolo Piccinin e competente anche per il tratto polesano dell'autostrada A - 13. Nella mattinata di venerdì 10 marzo il personale aveva fermato, alla stazione di servizio Adige Ovest, due persone a bordo di una Audi A 3. A bordo avrebbero avuto una pistola modello Beretta, calibro 7,65 millimetri, carica e pronta all'uso.

Particolare importante, la matricola era abrasa, in modo da non rendere identificabile l'arma. Era dal giovedì 9 marzo precedente che il personale della autostradale era allertato per quella vettura, dal momento che sarebbe scappata alla stazione di servizio Bentivoglio, alle porte di Bologna, senza pagare il pieno.

Il giorno dopo, è stata notata da una pattuglia in Polesine e sono scattati i controlli. Una volta richiesti anche rinforzi, con una pattuglia di Rovigo intervenuta sul posto. E' in questa fase che sarebbe emersa la presenza della pistola, oltre che di arnesi atti allo scasso. I due a bordo, noti alle forze dell'ordine, italiani, sono stati arrestati.

Nella mattinata di martedì 19 dicembre, il processo per uno dei due arrestati, condannato a 3 anni e 5 mesi. Il secondo aveva intenzione di patteggiare la pena e aveva anche raggiunto un accordo con l'accusa, non ratificata però dal giudice. Il suo caso, quindi, finirà all'attenzione di un nuovo giudice per le udienze preliminari.

19 dicembre 2017




Correlati:

Bancadria 730x90 Cna Rovigo