ZHERMACK BADIA POLESINE (ROVIGO) Invece di regalare “gingilli” natalizi ai dipendenti, clienti e fornitori, l’azienda dona soldi al sociale del proprio territorio

Per Natale, l’azienda paga e bollette a chi non ce la fa

Ambrosini, con i rappresentanti della Uguali Diversamente
L'assessore Targa, Ambrosini e il sindaco Rossi
Paolo Ambrosini
Musikè Fondazione Cariparo 730x90 istituzionale - post evento

L’azienda Zhermack, di Badia Polesine, riconferma l’impegno di devolvere il controvalore degli omaggi natalizi a importanti progetti di solidarietà, che coinvolgono da vicino il proprio territorio. L’equivalente delle strenne ai dipendenti, diventano fondi per il sociale del territorio


Badia Polesine (Ro) – “Un impegno preciso, un sostegno concreto per aiutare il territorio che ci ospita da lungo tempo: è questa la responsabilità di una politica aziendale fondata su valori etici, sociali e ambientali”. Queste le parole del direttore generale di Zhermack Spa, l’ingegnere Paolo Ambrosini. “Anche per il Natale 2017, con grande orgoglio per l’azienda e tutti i collaboratori che rappresento, confermo quindi che doneremo in beneficenza l’intero controvalore dei regali aziendali”.

Lungo il cammino solidale che si riconferma per il quarto anno consecutivo, l’azienda con sede a Badia Polesine sostiene nuovi progetti locali di solidarietà grazie alla decisione di devolvere in beneficenza il controvalore delle strenne natalizie di dipendenti, clienti e fornitori. La somma raccolta per il 2017 sarà destinata a due importanti iniziative, che riguardano rispettivamente il supporto a famiglie in difficoltà e il sostegno sociale di ragazzi con disabilità.

Grazie all’ormai consolidata collaborazione con il Comune di Badia e in particolare con l’assessorato alle Politiche Sociali infatti, sarà possibile rispondere ai bisogni delle famiglie in difficoltà nel nostro territorio con l’istituzione di un fondo rivolto in particolare a pensionati, ammalati e a famiglie monoreddito con bambini piccoli. Il fondo sarà diretto dai servizi sociali del Comune e destinato a gestire le emergenze economiche delle famiglie impossibilitate a far fronte ai pagamenti per le utenze domestiche, per l’acquisto di medicinali o per generi alimentari di prima necessità.

Il secondo progetto sancisce invece una nuova amicizia con l’associazione sportiva dilettantistica “Uguali Diversamente” con sede a Rovigo, che opera dal 2011 per dare risposte concrete a chi vive la diversabilità e il disagio sociale. Grazie al sostegno di Zhermack, i ragazzi dell’associazione vivranno in prima persona i benefici della rieducazione e riabilitazione con l’attività natatoria: l’attività ha già dato anche ottimi risultati in recenti manifestazioni agonistiche con posizionamenti prestigiosi a livello internazionale.

“Aiutare concretamente queste rilevanti iniziative sociali significa interpretare in maniera attiva un ruolo pubblico, non solamente economico – conclude Ambrosini – Questa è la ragione per la quale la responsabilità sociale dell’impresa contemporanea dovrebbe essere considerata un investimento, nell’ambito di una vera e propria strategia competitiva per il benessere comune”.

 

19 dicembre 2017
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

Deltablues 2018