CONSIGLIO COMUNALE ROVIGO Convocato giovedì 28 dicembre alle 19 e all’ordine del giorno contiene 17 punti di debiti fuori bilancio, quasi tutti riguardanti i lavori pubblici. Matteo Masin entra dopo le dimissioni di Livio Ferrari

Il giorno dell’ingresso ufficiale: “Non mi farò tirare per la giacchetta"

Animazione estiva Baseball Camp 2018

Ventidue punti all’ordine del giorno, la maggior parte dei quali riguardanti debiti fuori bilancio: il consiglio comunale è stato convocato per giovedì 28 dicembre alle 19. Al primo punto, la surroga del consigliere comunale dimissionario Livio Ferrari, che verrà ufficialmente sostituito da Matteo Masin (LEGGI ARTICOLO). Un consigliere navigato che promette di dare battaglia sui temi ambientali e sociali



Rovigo – Il più votato della sua lista, quasi 300 voti, consigliere comunale al quarto mandato: Matteo Masin, giovedì 28 dicembre, fa il suo ingresso ufficiale nell’aula di questo consiglio dopo le dimissioni del collega Livio Ferrari. Idee chiare, tra i temi preferiti sicuramente quelli riguardanti il sociale e l’aspetto ambientale, un mantra da perseguire: “niente sprechi e contenziosi”.

Giovedì 28 dicembre alle 19, in prima convocazione, si svolgerà un consiglio comunale il cui ordine del giorno, composto da 22 punti, riguarda per lo più un incredibile elenco di debiti fuori bilancio. Ma al primo punto ci sarà la surroga del consigliere Livio Ferrari, che lascia il posto a Matteo Masin, consigliere d’esperienza al quarto mandato, una esperienza cominciata nel 2001 con Rifondazione Comunista e che ora porta avanti con una civica dal nome Coscienza Comune. “Probabilmente già il posto che ho scelto in aula potrà comportare qualche malumore – spiega Masin – Ho scelto di sedermi in fondo all’aula, al centro, non in mezzo all’opposizione perché pur facendone parte ho ritenuto giusto sedermi nel posto dove sedevo la scorsa volta. Finii con una civica in quel posto e ricomincio con una civica ancora da lì. Entro in consiglio per portare avanti il programma della lista e non per farmi tirare per la giacchetta, da nessuna delle due parti”.

“In merito al mio debutto con questa nuova amministrazione – continua Masin – ho già in mente interrogazioni da fare agli assessori competenti ma in merito agli altri punti all’ordine del giorno come minimo mi asterrò, salvo uscire dall’aula quando si parlerà di Polesine Acque, perché non essendo a tutti gli effetti ancora un consigliere non ho ricevuto la documentazione”.

27 dicembre 2017
rovigooggi.it informazione che non ti pesa 468x60




Correlati:

Cooking Chef Academy 730x90