CENTRO COMMERCIALE LA FATTORIA ROVIGO Il consigliere Alberto Borella, si interroga sul posizionamento del “pista da pattinaggio” sui posti auto. “Non si può occupare il posteggio con una attività commerciale”

Dubbi sulla pista da ghiaccio: “Non può stare nel parcheggio”

Animazione estiva Baseball Camp 2018

Non convince la pista da pattinaggio posizionata nel parcheggio del centro commerciale La Fattoria. Secondo il consigliere comunale Alberto Borella quella pista da ghiaccio, nel parcheggio, non ci potrebbe proprio stare vista la natura del posteggio, ad uso pubblico, e al quale serve una capienza minima (per l’esercizio dell’attività commerciale interna) ridotta dal posizionamento della stessa



Rovigo – Secondo il consigliere comunale Alberto Borella, il posizionamento della pista da pattinaggio nel parcheggio del centro commerciale La Fattoria, non sarebbe per nulla congruo. In primis per il fatto che, posizionato al posto di 80 parcheggi, ridurrebbe il numero di posti auto che contribuiscono alla realizzazione dei cosiddetti ‘standard’ minimi utili ed indispensabili per lo svolgimento delle attività di vendita all’interno del centro commerciale. Inoltre, secondo il consigliere, perché essendo un servizio a pagamento si tratterebbe di una attività di vendita e, in quanto tale, una attività commerciale che non potrebbe essere svolta nel parcheggio.

“In prossimità delle festività natalizie è stata posizionata una pista di pattinaggio su ghiaccio nel piazzale del centro commerciale La Fattoria nella zona fronte strada, posizionata nell’area del parcheggio con l’occupazione di circa 80 posti normalmente destinati al posteggio delle auto – scrive nella sua interrogazione il consigliere Alberto Borella – Questa attività va ad occupare una parte importante del parcheggio che perde una quota sostanziale dei posti auto che contribuiscono alla realizzazione dei cosiddetti ‘standard’ minimi utili ed indispensabili per lo svolgimento delle attività di vendita all’interno del centro commerciale e del parco commerciale”.

“La pista di pattinaggio si configura come svolgimento di ‘pubblico spettacolo’ qualora si eserciti a titolo gratuito con libero accesso al pubblico, mentre qualora il pubblico acceda a pagamento si può definire come una attività di tipo commerciale. Chiedo quindi all’assessore Luigi Paulon quali procedure autorizzative sono state seguite al fine di consentire il posizionamento della pista di pattinaggio, posto che esiste una sentenza della corte di cassazione che con chiarezza determina l’applicazione del codice della strada all’interno dell’area di sosta dei supermercati, posto dunque che la destinazione di un’area a parcheggio non può essere destinata allo svolgimento di attività di spettacolo e intrattenimento durante il normale orario di apertura del centro/parco commerciale”.

“Inoltre vorrei sapere dall’assessore quali siano gli standard di parcheggio effettivi stabiliti per il centro e parco commerciale La Fattoria, posto che nuovi parcheggi sono stati realizzati nelle zone limitrofe alla suddetta area commerciale, ma di fatto si trovano all’esterno dell’area individuata come parco commerciale e sono divisi da una strada che viene definita di grande percorrenza, ovvero una condizione che preclude l’uso dei parcheggi per assecondare lo standard richiesto in base alle norme vigenti”.

Lapidaria la risposta dell’assessore: “L’autorizzazione l’ha rilasciata la polizia locale. Non abbiamo ritenuto ne servissero altre perché è uno spettacolo viaggiante”. Una risposta che non soddisfa il consigliere anzi, a suo dire, sottolineerebbe la bontà dei suoi dubbi.

28 dicembre 2017
rovigooggi.it informazione che non ti pesa 468x60




Correlati:

Beni Artistici Religiosi Fondazione Cariparo