SANITA’ ROVIGO L’Ulss 5 polesana si deve confrontare con la realtà che ai bandi pubblici per la ricerca di medici specialisti non partecipa quasi nessuno

L’azienda sanitaria cerca specialisti ma i bandi sono deserti o quasi 

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe

Una bella opportunità di lavoro, soprattutto solida visto che si parla di contratti a tempo indeterminato, ma nessuno sembra voler prendere l’occasione: l’Ulss 5 polesana cerca gli specialisti ma i bandi sono deserti  



Rovigo - Bandi per un contratto a tempo indeterminato, ma c’è scarsa partecipazione. Sembra assurdo, ma è la realtà che si presenta nell’azienda sanitaria Ulss 5 polesana che da tempo cerca figure specialiste nei campi del pronto soccorso, ostetrici, ginecologi, anestesisti ma ai bandi sono poche, se non nulle le domande di partecipazione. 

“Purtroppo - evidenzia Antonio Compostella, direttore generale dell’Ulss 5 Polesana - in Veneto il numero dei medici specialisti è inferiore alle esigenze della popolazione”. 

Questo è uno dei problemi riscontrati dall’azienda sanitaria nel bilancio di fine anno: “Sicuramente uno dei fattori collegati a questo tipo di problemi è quello del posto a numero chiuso nelle università per quanto riguarda la laurea specialistica”.

Il risultato è che l’azienda non solo deve riproporre il bando più volte, gli ultimi due hanno visto per la ricerca di anestesisti zero domande pervenute, e per il contratto libero professionale in pronto soccorso una richiesta, ma allo stesso tempo deve ricorrere “al riparo” agganciandosi a delle cooperative.

28 dicembre 2017




Correlati:

Bancadria 730x90 Cna Rovigo