IL CASO A BADIA POLESINE (ROVIGO) Un brutto episodio in città, dove una donna ha sistemato un cartello contro questi disgustosi ladri

Rubano sulla tomba del marito e del fratello

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe
Non solo Villadose, dove pure era stata rubata una piantina (LEGGI ARTICOLO), i furti nei cimiteri continuano ad affliggere il Polesine e il caso più incredibile viene segnalato a Badia Polesine, dove una donna ha subito razzie sulla tomba sia del marito che del fratello

Badia Polesine (Ro) - Un cartello per dire ai ladri che non se ne può più e che se li coglierà sul fatto sarà peggio per loro. Questo lo sfogo di una donna di Badia Polesine, che si è vista rubare fiori e altri oggetti che aveva sistemato sulla tomba del marito e del fratello e che sono stati portati via. Episodi che, purtroppo, si ripetono ciclicamente in tutto il Polesine e che non avuto requie neppure durante le Feste.

Tanto che, esasperata e addolorata, la badiese ha affisso al cimitero un cartello nel quale lancia agli autori di questo gesto un messaggio molto chiaro: "Sperate che non vi colga mai con le mani nel sacco".
5 gennaio 2018




Correlati:

Fondazione Cariparo Culturalmente