SPETTACOLO ROVIGO La rassegna di prosa “Incontriamoci a teatro” compie 10 anni, ecco gli appuntamenti del 2018 e la festa di anniversario. Intanto, il 7 gennaio, la tradizione si ripete 

Teatro che passione, le compagnie invadono il centro storico 

La compagnia La Tartaruga
Seren automobili affiliazione fino a dicembre 2017

Arriva al compimento della suo decimo anno di vita la rassegna teatrale di prosa “Incontriamoci a teatro”. Come da tradizione, domenica 7 gennaio gli attori con i costumi di scena, scenderanno nelle piazze del centro storico per promuovere il cartellone di quest’anno



Rovigo – Decima edizione per Incontriamoci a Teatro, rassegna di prosa organizzata al Teatro Duomo di Rovigo e dal Comitato provinciale Fita (Federazione italiana teatro amatori). Il 2018 porta a compiere il decimo anniversario ad una rassegna teatrale che offre a numerosi spettatori la possibilità di partecipare a spettacoli di prosa, nei generi più vari, che Fita Rovigo propone nel cuore della Città capoluogo. 

Domenica 7 gennaio dalle 10, come ormai tradizione, le compagnie invaderanno il centro di Rovigo per promuovere la rassegna teatrale distribuendo i volantini e invitando i passanti a partecipare; attrici e attori in costume di scena per attirare l’attenzione e colorare le piazze. 

Sono quattro gli appuntamenti in programma della rassegna con repliche il sabato sera alle 21 e la domenica pomeriggio alle 16.30, dal weekend del 13-14 gennaio a quello del 3-4 febbraio, a chiusura di rassegna e fuori abbonamento, domenica 11 febbraio alle 16.30 evento speciale con la compagnia Teatro delle Lune di Montebelluna in “Maldamore” per la regia di Roberto Conte.  

Il cartellone vero e proprio prende il via sabato 13 e domenica 14 gennaio con la compagnia “I 7 Moli Ars et Bonum” di Polesella in “Amore... Amore… A more tanta zente” ovvero “Con tutto il bene che ti voglio” di Luciano Lunghi e regia di Massimo Mazzetti. Sabato 20 e domenica 21 gennaio toccherà, invece, alla compagnia “La Tartaruga” di Lendinara con “Weekend a Capri” adattato in dialetto veneto polesano e coordinato da Liviana Furegato. Sabato 27 e domenica 28 gennaio spazio alla compagnia “Nove Etti e Mezzo” di Villa d’Adige con “Don Checo” di Attilio Rovinelli, liberamente tradotto in dialetto veneto per la regia di Angelo Brenzan e Michela FinattiI Girasoli, saranno di scena Sabato 3 e domenica 4 febbraio con "Patuasso Antonio esperto di matrimonio", commedia di Amendola e Corbucci, tradotta in dialetto veneto e diretta da Massimo Brancalion.

I biglietti hanno il costo di 6 euro, per quanto riguarda gli abbonamenti quattro rappresentazioni costeranno 20 euro (escluso lo spettacolo di domenica 11 febbraio). Le prevendite sono disponibili nella canonica del Duomo, dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 12. La biglietteria del teatro è aperta il sabato dalle 16 e la domenica dalle 15.

Infine, per festeggiare assieme i 10 anni della rassegna, in collaborazione con Fita Veneto e la Rassegna Maschera d’oro, verrà organizzato un momento conviviale dal nome “Spritz Teatrale”, che avrà luogo venerdì 9 febbraio 2018 presso Sala Celio alle ore 18.30 a Rovigo.

6 gennaio 2018




Correlati:

Bancadria 730x90 Cna Rovigo