BUCHE ROVIGO Entro la metà del mese dovrebbero partire gli interventi sulle strade con la nuova tecnologia, che dovrebbe consentire il ripristino completo della carreggiata

Dopo le "toppe", a giorni gli infrarossi

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe

L'annuncio era stato fatto a inizio dicembre (LEGGI ARTICOLO), ora pare proprio che ci siamo. A giorni dovrebbero partire i lavori di sistemazione delle strade del territorio comunale di Rovigo con il nuovo metodo che pare consenta una ripristino pieno delle condizioni della carreggiata


 

Rovigo - Prima lo stanziamento di 22mila euro per chiudere le voragini più pericolose che ricoprono le nostre strade, con una serie di operazioni che hanno consentito di eliminare le voragini più pericolose disseminate nel territorio comunale, con una particolare attenzione al quartiere della Commenda, davvero martoriato da questo problema (LEGGI ARTICOLO). Poi, ora, a giorni, l'avvio della sistemazione definitiva delle strade di Rovigo, con una nuova tecnologia a infrarossi che non dovrebbe limitarsi a un semplice rappezzo della carreggiata, ma dovrebbero consentire di ripristinare davvero la strada.

A disposizione ci sono 100 mila euro all'anno, per tre anni dal 2018 al 2020, che dovrebbero coprire opere per circa 400 buche all'anno. L'appalto dura fino a quando sono esauriti i centomila euro, quindi è possibile poi indirne un altro a rotazione. Espletate tutte le formalità burocratiche, a giorni dovrebbero partire gli interventi.

7 gennaio 2018




Correlati:

Seren automobili affiliazione fino a dicembre 2017