POLITICA ADRIA E ROVIGO Se nel capoluogo la cacciata di Ezio Conchi potrebbe creare problemi alla maggioranza, a Palazzo Tassoni potrebbe essere invece la permanenza di Federico Simoni a mandare a casa il sindaco

Il peso di Forza Italia: due giunte in subbuglio per i vicesindaci 

Piergiorgio Cortelazzo, Ezio Conchi e Federico Simoni
Bancadria 730x90 Cna Rovigo

Da un lato, nel capoluogo, abbiamo il vicesindaco di Forza Italia, Ezio Conchi, per il quale ormai la cacciata sembrerebbe una questione di giorni ma i riflessi sulla maggioranza del sindaco Massimo Bergamin potrebbero non essere indifferenti. Dall'altra, ad Adria, abbiamo un altro vicesindaco di Forza Italia, Federico Simoni per il quale invece vale il contrario: se non se ne andasse, potrebbe portare alla caduta dell'amministrazione del sindaco Massimo Barbujani



Rovigo - Glissano sulla questione del vicesindaco Ezio Conchi uscendo dall'ufficio del sindaco Massimo Bergamin ma non negano di aver parlato con il primo cittadino anche di quello. Il coordinatore provinciale di Forza Italia, Piergiorgio Cortelazzo, accompagnato dal coordinatore degli enti locali del partito Luigi Viaro gioca al rimpiattino e interrogato sui motivi della sua presenza a Palazzo Nadari risponde ridendo "Ho sbagliato palazzo, volevo andare in Provincia".

Al di là dell'ironia, dopo un incontro con il direttivo comunale di Forza Italia di Adria, sul tema dell’appoggio al sindaco Massimo Barbujani e più nello specifico sul caso del vicesindaco di Forza Italia Federico Simoni per il quale parte della maggioranza chiederebbe la testa pena togliere la fiducia al primo cittadino (LEGGI ARTICOLO), Cortelazzo si trova a discutere, solo la mattina seguente, della sostituzione di un altro vicesindaco, quello di Rovigo.

E dopo l'incontro con il sindaco del capoluogo, come non negare una visita anche al presidente del consiglio Paolo Avezzù per un breafing tra compagni di partito. Un abbottonatissimo Avezzù che sembra però dopo l'incontro con Cortelazzo far tramontare l’ipotesi della sostituzione di Ezio Conchi con la presidente di Asm set Cristina Folchini da tempo alla carica per il posto da vicesindaco del capoluogo. Prenderebbe piede invece l'ipotesi di una sostituzione con Andrea Bimbatti, quel Bimbatti che alle amministrative del 2015 corse proprio contro il sindaco Bergamin, ma che Cortelazzo ha accolto a braccia aperte nella recente rivisitazione di Forza Italia, quando anche altri eccellenti fuoriusciti sono rientrati nei ranghi (LEGGI ARTICOLO)

Ma le indiscrezioni di Palazzo parlano anche di una seconda sostituzione nella giunta Bergamin: quella dell'attuale assessore all’urbanistica Federica Moretti. Ma è la sostituzione di Conchi ad essere delicata per la maggioranza virtuale di Bergamin, una sostituzione che potrebbe avere ripercussioni in consiglio.

E così mentre da un lato la cacciata del vicesindaco di Forza Italia potrebbe causare problemi alla tenuta della maggioranza, dall’altra parte, ad Adria, succede proprio il contrario: non cacciare il vicesindaco di Forza Italia potrebbe mandare a casa il sindaco. Insomma sia da una parte che da quell'altra la tenuta delle amministrazioni sembra proprio essere tutta questione di vicesindaci azzurri.

 

 

11 gennaio 2018




Correlati:

  • "Forza Italia in città non può essere Doriano Mancin"

    POLITICA PORTO VIRO (ROVIGO) Durissimo attacco del coordinatore comunale Enrico Bonafé, che punta il dito contro i "tentennamenti" dell'attuale vicesindaco. Un iscritto agli azzurri c’è, ed è in minoranza: Geremia Gennari

  • “Non inventate bugie per cacciarmi”

    FORZA ITALIA ROVIGO Il vicesindaco Ezio Conchi, che il partito vorrebbe destituire dalla carica in favore di qualcuno più in linea con le direttive del nuovo direttivo, commenta: “Non ho mai detto che non riconosco Cortelazzo”

  • Bobo lascia tra le lacrime

    COMUNE ADRIA (ROVIGO) Il sindaco Massimo Barbujani prende atto che non ha più la maggioranza e lascia il consiglio comunale. “Domani deciderò cosa fare”

  • “Questo treno è partito in fretta e non ho controllato i passeggeri”

    IL CASO ADRIA (ROVIGO) Il sindaco Massimo Barbujani è pronto ad andare a casa qualora in consiglio comunale non avesse più i numeri. “Sarà una partita a scacchi ma non ho alcuna intenzione di continuare ad essere ricattato”

  • C’è il quarto consigliere che chiede la fascia di Simoni

    POLITICA ADRIA (ROVIGO) Marco Santarato della lista civica della frazioni condivide il pensiero di Daniele Ceccarello, Luca Azzano Cantarutti e Barnaba Busatto: togliere la delega di vicesindaco a Federico Simoni 

  • Maggioranza in frantumi, ultima spiaggia il “soccorso rosso”

    IL CASO ADRIA (ROVIGO) Infruttuoso il tavolo politico per salvare Barbujani: i dissidenti non c’erano e non rispondono più ai vertici dei partiti. I numeri per governare non ci sarebbero più a meno di chiedere aiuto alla minoranza

  • Si parlerà del caso Simoni con Simoni

    POLITICA ADRIA (ROVIGO) Il sindaco Massimo Barbujani chiama intorno ad un tavolo, sabato 13 gennaio, tutte le rappresentanze politiche provinciali dei partiti che sostengono la sua maggioranza. “Chiedo un atto di responsabilità”

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe