SERVIZI FRATTA POLESINE (ROVIGO) Il consigliere comunale Samuele Cavallaro annuncia la possibile chiusura dell’asilo nido “La Tana degli orsetti” al quale mancano i fondi per coprire i costi di gestione della mensa

La retta cresce di 100 euro, nido a rischio chiusura

Samuele Cavallaro
Seren automobili affiliazione fino a dicembre 2017
Aumenta di 100 euro al mese la retta dell’asilo nido “La Tana degli orsetti” di Fratta Polesine, che non dispone più della mensa poiché l’amministrazione comunale non ha più risorse per coprire i costi. Il consigliere comunale Samuele Cavallaro teme la chiusura  della struttura con l’inizio del prossimo anno scolastico

Fratta Polesine (Ro) - L’asilo nido “La Tana degli orsetti” di Fratta Polesine dall’erogare servizi a nove bambini potrebbe arrivare a zero con il prossimo anno scolastico e chiudere definitivamente i battenti

A renderlo noto e lanciare un messaggio di preoccupazione è il consigliere comunale di minoranza della lista civica Insieme per Fratta Samuele Cavallaro, che è anche uno dei genitori dei piccoli che frequentano la struttura. 

“Il 28 dicembre - racconta - noi genitori dell’asilo siamo stati convocati dal sindaco Giuseppe Tasso e dal suo vice Alessandro Baldo, i quali ci hanno comunicato che con il nuovo anno non ci saranno più i soldi per coprire le spese della mensa. Questo comporta un aumento della retta di circa 100 euro al mese”

Cavallo spiega che ad inizio anno le tariffe dell’asilo nido erano in linea con quelle degli altri comuni grazie “all’ex sindaco Tiziana Virgili che aveva deciso di destinare la sua indennità al nido coprendo così i costi dei primi tre mesi di mensa dall’inizio dell’anno scolastico”.

“E’ comprensibile uno stato di malumore generale, considerando che in questo periodo storico non sia per nulla semplice per i genitori sostenere un aumento così consistente - continua il consigliere - Ritengo inoltre che almeno per una questione di rispetto sarebbe stato gradito avvisare dell’aumento della retta già dall’inizio dell’anno scolastico in modo che le famiglie potessero valutare in base alla propria disponibilità economica se portare o meno il figlio all’asilo”.

"Se il comune di Fratta continuerà a non trovare i soldi a bilancio per l’asilo nido - è la conclusione - la scuola rischia di chiudere le saracinesche con l’inizio del prossimo anno scolastico".
13 gennaio 2018




Correlati:

Bancadria 730x90 Cna Rovigo