CULTURA ROVIGO Al Teatro Sociale venerdì 12 gennaio è andato in scena il primo titolo in cartellone della stagione di prosa "Una giornata particolare" con Valeria Solarino e Giulio Scarpati

Una commedia per riflettere. Missione compiuta

Bancadria 730x90 Cna Rovigo
Una commedia ruvida, cruda e drammatica ai tempi dell’Italia di Mussolini e della Germania di Hitler, che è stata interpretata da Valeria Solarino e Giulio Scarpati protagonisti del primo spettacolo della stagione di prosa 2018 

Rovigo - Il primo appuntamento di venerdì 12 gennaio ha aperto in bellezza la stagione di prosa 2018 al Teatro Sociale di Rovigo. Successo di pubblico per il primo titolo in cartellone "Una giornata particolare" con la regia di Nora Venturini e con protagonisti importanti come Valeria Solarino e Giulio Scarpati.

Ottima l'interpretazione di tutti i componenti della compagnia teatrale, ma davvero magistrale l'interpretazione della Solarino. Il ritmo della commedia, volutamente alquanto lento e caratterizzato dall'assenza di colpi di scena, ha saputo creare un senso di attesa e di curiosità per qualcosa che sembrava dovesse accadere.  Molto curata nella composizione e nei minimi dettagli la scenografia, particolare sopratutto per lo studio delle luci e per le originali soluzioni dei cambi di ambiente.

Il tema trattato è d'attualità, nonostante il tutto sia ambientato al tempo del fascismo. Ben sviluppato il tema dell'omosessualità, ma molti anche gli spunti di riflessione su diversi altri temi esistenziali, tanto che i due protagonisti sembrano rispecchiarsi tra loro arrivando a condividere la solitudine delle loro anime.

Verso la fine, in qualche modo, la protagonista sembra riscattare la sua figura di donna tradita dal marito e poco considerata in famiglia e perfino da se stessa, anche se nel finale tutto sembra tornare tristemente come prima, come a ricordare che nella vita raramente c'è un lieto fine.
Stefania Schiesaro
13 gennaio 2018




Correlati:

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe