INCENDIO SAN BELLINO (ROVIGO) Il commento del sindaco Aldo D'Achille. "Lo sanno tutti. E comunque di sicuro non avrebbe risolto nulla anche se fosse stato in funzione"

Hanno dato fuoco a un velox spento

Musikè Fondazione Cariparo 730x90 istituzionale - post evento
Dopo il tentativo di appiccare le fiamme al velox di via Valli, a San Bellino (LEGGI ARTICOLO), il sindaco Aldo D'Achille ribadisce due aspetti importanti: in primo luogo, il velox ancora non è attivo (LEGGI ARTICOLO). In ogni caso, anche se fosse stato in funzione, l'incendio non avrebbe certo fermato l'attività sanzionatoria

San Bellino (Ro) - "Il velox non era attivo, la cartellonistica non era stata ancora posizionata. In ogni caso ogni infrazione stradale non rimane nell'apparecchio in loco ma con sistema in cloud viene registrata presso il comando di polizia municipale di Bagnolo di Po. I carabinieri stanno recuperando le immagini di videosorveglianza per chiarire inquesto insensato atto vandalico".

Lo spiega il sindaco di San Bellino Aldo d'Achille, nel commentare il tentativo, avvenuto poco prima delle due della notte di domenica 14 gennaio, di dare alle fiamme il velox installato sulla provinciale 17, verso Lendinara, al chilometro 7+515. Poco dopo l'area della stazione di servizio Ip. Installato ma non ancora attivo. Ci sono già le autorizzazioni della Prefettura e della Provincia, mentre gli incassi, al netto delle spese di gestione, saranno divisi tra il Comune di San Bellino e la Provincia di Rovigo. L'installazione, della quale si parla da mesi, è stata confermata dalla missiva che il sindaco ha inviato alle famiglie in occasione del nuovo anno e nella quale traccia un bilancio del 2017, ma indica anche per sommi capi quanto accadrà nel 2018.

Lo scopo della nuova installazione, spiega il primo cittadino, è quello di garantire la sicurezza su una strada che percorre un'area artigianale - industriale in grande espansione, lungo la quale sono frequenti, proprio alla luce della vitalità della zona, immissione e manovre anche da parte di mezzi pesanti, che partono o arrivano nelle aziende che sono qui insediate. Importante quindi avere una garanzia che i limiti di velocità siano rispettati. L'impianto dovrebbe entrare in funzione entro la fine del mese.
14 gennaio 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

Beni Artistici Religiosi Fondazione Cariparo