RUGBY ECCELLENZA ROVIGO Presa di posizione dell’opposizione consigliare che esprime solidarietà al presidente Francesco Zambelli e chiede al sindaco di cacciare Luigi Paulon e Antonio Saccardin dalla giunta

“Un attacco gravissimo ai Bersaglieri. Chiediamo la rimozione degli assessori”

Nadia Romeo, Francesco Gennaro, Mattia Milan e sullo sfondo il patron Zambelli
Musikè Fondazione Cariparo 730x90 istituzionale - post evento

Non si placa la bufera intorno alle affermazioni degli assessori Antonio Saccardin e Luigi Paulon che accusano delle condizioni della vecchia palestra del Rugby Rovigo i Bersaglieri (LEGGI ARTICOLO), e il conseguente annuncio di dimissioni del commendatore Francesco Zambelli (LEGGI ARTICOLO). Anzi, i consiglieri di opposizione Nadia Romeo, Mattia Milan e Francesco Gennaro, chiedono al sindaco di rimuovere i due assessori dalla giunta. “Nessuna strumentalizzazione, non è possibile fare uno scivolone del genere, se di scivolone si tratta, senza conseguenze”


Rovigo – “Hanno attaccato un imprenditore che ha investito e dato tantissimo alla nostra città, un imprenditore che dovremmo solo ringraziare. Hanno dato praticamente dei ‘vandali’ ai Bersaglieri, atleti che rappresentano in giro per l’Italia, e non solo, l’immagine della nostra città. Non si tratta di una strumentalizzazione, comunque lo si guardi questo è un fatto oggettivamente gravissimo. Affermazioni pesanti che lasciano con l’amaro in bocca e che non possono non avere conseguenze”. Nadia Romeo, Mattia Milan e Francesco Gennaro, in rappresentanza dei gruppi consigliari di opposizione Partito Democratico, lista Menon e Movimento Cinque Stelle, intervengono a seguito delle dichiarazioni degli assessori Luigi Paulon e Antonio Saccardin sulle condizioni della palestra utilizzata dalla Rugby Rovigo, che i due hanno imputato proprio agli atleti ed alla gestione tanto da scatenare l’annuncio di dimissioni del presidente della società Francesco Zambelli

Palestra che, come riportato con un preciso servizio sul luogo da Rovigooggi.it, costringe gli atleti rossoblù a lavorare in condizioni a dir poco disastrose a causa del crollo, in diverse parti, del pavimento (LEGGI ARTICOLO). “L’ennesima dimostrazione di arroganza di questa amministrazione che indossa la maglia rossoblù per vantarsi dei successi, che si proclama paladina dello sport e non adempie al suo compito, ovvero quello di consegnare impianti adeguati alle società della città. Saccardin e Paulon devono essere rimossi dal loro incarico”, commenta Romeo. “Vogliamo ricordare il Gabrielli? – commenta Mattia Milan – Il problema degli impianti è molto più ampio. Il pavimento della palestra non lo hanno rotto gli atleti, è ceduto perché non era adeguato. E sulla nuova palestra, ancora una volta, non hanno voluto ascoltare la società che aveva presentato i progetti. E per quanto riguarda il calcio ricordo che ancora da agosto attendo risposta dall’amministrazione in merito all’affidamento illegittimo del Gabrielli alle società che lo utilizzano”. 

“È incredibile che due assessori con una grande esperienza politica alle spalle, incappino in uno scivolone del genere – conclude Romeo – Ma probabilmente non era uno scivolone. Zambelli ha tutta la nostra solidarietà”.

 

15 gennaio 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

Deltablues 2018