LEGAMBIENTE BOSARO (ROVIGO) Ambiente, sport e convivenza: un successo il terzo tempo promosso dall’associazione ambientalista. “Uniti nel fair play e contro il razzismo”

L’integrazione passa anche attraverso un calcio al pallone

Elezioni Diego Crivellari 730x90 Alternanza
Un successo il primo appuntamento di “Ambientiamoci”, iniziativa promossa da Legambiente Rovigo. Una partita di calcio che ha visto come protagonisti i ragazzi richiedenti asilo e che ha trovato nel terzo tempo il clima ideale per condividere i temi ambientali e l’integrazione
 
Bosaro (Ro) – Si conclude con quella che si può definire una vittoria per entrambe le squadre la prima tappa del progetto “Ambientiamoci – Qui nessuno è in trasferta” del circolo “A. Langer” Legambiente Rovigo. Lo stadio di Bosaro ha ospitato il primo appuntamento con il fine partita organizzato dai volontari di Legambiente insieme ad alcuni richiedenti asilo ospiti della cooperativa Porto Alegre e con la collaborazione di Uisp.
 
I giocatori del Piacenza D'Adige e del Porto Alegre si sono incontrati, dopo il match terminato 1 a 0, allo stand di Legambiente dove tra musica, cibo, bevande e chiacchiere del dopo partita, hanno potuto conoscersi ed informarsi anche sulle tematiche ambientali che interessano i rispettivi paesi di provenienza.
 
“Abbiamo cercato di promuovere un momento di incontro parlando di ciò che abbiamo in comune – dichiara Giulia Bacchiega, presidente del circolo – come la passione per il calcio e l'attenzione verso l'ambiente, consapevoli che i nostri comportamenti incidono fortemente sul cambiamento climatico che ha ripercussioni anche nei paesi di origine dei ragazzi di questa squadra”.
 
Sport, aggregazione ed educazione ambientale uniti nel fair play e contro il razzismo: obbiettivi importanti che si raggiungono anche attraverso la condivisione ed il confronto in un torneo di calcio amatoriale.
21 gennaio 2018




Correlati:

Bancadria 730x90 Cna Rovigo