INTITOLAZIONE BADIA POLESINE (ROVIGO) Il deputato Diego Crivellari e i colleghi parlamentari Emanuele Fiano e Giulia Narduolo hanno preso parte alla cerimonia

Casa Matteotti, ma non solo: anche il circolo

Animazione estiva Baseball Camp 2018

Da una parte, il riconoscimento di Casa Matteotti come monumento nazionale, dall'altra la decisione di intitolare il circolo del Pd di Badia Polesine al parlamentare socialista ucciso dai fascisti



Badia Polesine (Ro) - "Con la cerimonia di intitolazione del circolo del Partito Democratico di Badia Polesine al martire socialista Giacomo Matteotti, abbiamo lasciato un segno ed un monito politico importante, un segno di progresso nella concomitanza con il riconoscimento di museo nazionale della casa natale di Fratta Polesine". E' con soddisfazione che il deputato del Pd Diego Crivellari dà conto dell'importante risultato raggiunto.

Ospite della cerimonia il collega parlamentare Emanuele Fiano e la parlamentare Giulia Narduolo. Come moderatore Paolo Aguzzoni ed il professore universitario  Romanato.

"La figura di Matteotti che ho cercato di descrivere anche nel mio ultimo libro, è innegabilmente un faro per la nostra azione politica, non solo come rappresentanti del Partito Democratico ma in particolar modo per noi politici e parlamentari polesani - spiega Crivellari -  Il collega Fiano ha tracciato nel suo interessante intervento il pericolo alle porte dei 'nuovi fascismi' nel contesto europeo e dunque dell'attualità dell'antifascismo. Dall’accademico Romanato una ricostruzione attenta delle fonti di indagine sulla vita del martire e sulla Casa Museo, ricordando come l’impegno mio e della onorevole Giulia Narduolo in commissione Cultura abbia permesso già a dicembre scorso di avere come legge dello Stato il riconoscimento di monumento nazionale".

"Ad introdurre i relatori il giovane segretario di circolo di Badia, che ringrazio per il forte impegno Enrico Mercadante, che ha spiegato il motivo dell'intitolazione, prima a Celio Rosolin, figura di grande importanza per la comunità badiese e che continuerà ad essere ricordato dal Circolo Pd, ma nella volontà di dare un segno della forte attaccamento del polesine ai principi della democrazia e della libertà".

29 gennaio 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

  • "L’ospedale deve ritornare com’era"

    ELEZIONI POLITICHE ADRIA (ROVIGO) Martedì 22 maggio alle ore 17.45 il Pd che sostiene il candidato sindaco Lamberto Cavallari, organizzerà un convegno presso la sala Cordella in merito alla sanità della città e del bassopolesine

  • Incetta di attrezzi nell’azienda meccanica 

    CARABINIERI BADIA POLESINE (ROVIGO) Furto alla Padovani dove sono stati rubati numerosi tubi in bronzo, una idropulitrice, una pompa, un generatore e un furgone di colore bianco

  • 22 anni di carcere in cinque

    TRIBUNALE ROVIGO Fiumi di droga nei pressi di Badia Polesine, i carabinieri avevano smantellato una fitta rete di spaccio. Condanne pesanti, in quattro scelgono il rito abbreviato

  • Si sistema il tetto di Villa Finzi in attesa di venderla 

    LAVORI PUBBLICI BADIA POLESINE (ROVIGO) Il Comune vara un piano per il salvataggio di Villa Finzi aspettando che un privato possa investirci 

  • Storia di un prete scomodo 

    EVENTI BADIA POLESINE (ROVIGO) Venerdì 18 maggio 2018 a villa Valente Crocco la conversazione su “Don Milani: tra fedeltà e libertà” con Carlo Folchini

  • Tutti i colori e la passione della rievocazione storica

    EVENTI BADIA POLESINE (ROVIGO) Il 23 maggio alle ore 18.30 si terrà l'inagurazione della mostra fotografica “4 scatti nel medioevo italiano”

  • Scoperto il fascino della Parigi dell’est

    EVENTI SCUOLA BADIA POLESINE (ROVIGO) Gita a Budapest dal 27 febbraio al 3 marzo per le classi quarte e quinte dell’Istituto Enzo Bari, dell’Ipsaa Trecenta e del Munari di Castelmassa 

Beni Artistici Religiosi Fondazione Cariparo