SOCIALE E SOLIDARIETA’ BADIA POLESINE (ROVIGO) Rinnovata la convenzione “Ricco Epulone”, stipulata fra il Comune, il Club Lions Adige Po e la Casa del Sorriso. “Il progetto può coinvolgere sempre più persone”

Pasti caldi a chi non può permetterseli

Seren automobili affiliazione fino a dicembre 2017

Anche quest’anno, la Casa del Sorriso, il Comune di Badia Polesine ed il Club Lions Adige Po collaborano per il progetto “Ricco Epulone” che consiste nello “sfamare” persone segnalate dai servizi sociali in situazione di disagio tali da non potersi permettere un pasto caldo


Badia Polesine (Ro) – Presentato ufficialmente dal sindaco Giovanni Rossi, dal presidente del Club Lions Adige Po Alessandro Sargiacomo (accompagnato da Giovanni D'Andrea direttore Rpm e socio Lions coordinatore del progetto), e dal presidente della Casa del Sorriso Tommaso Zerbinati, il rinnovo della convenzione stipulata fra i tre enti che porta il nome di “Ricco Epulone”. Si tratta di un progetto, attivo fin dal 2014, che si propone di donare 5 pasti al giorno ad altrettante persone di Badia Polesine segnalate dai servizi sociali del Comune, le quali si trovino in uno stato di ristrettezze economiche tali da non consentire loro di poter mangiare con regolarità.

Tale iniziativa, che rappresenta uno dei service che caratterizza il Lions Club di Badia Polesine, viene finanziata dai soci del club stesso e dall'azienda Rpm di Badia, per 3 pasti giornalieri, mentre gli ulteriori 2 sono erogati direttamente dalla Casa del Sorriso. Il sindaco, dopo i saluti di rito ha ringraziato il Club Lions e l'Rpm per tale progetto oltre alla Casa del Sorriso per la disponibilità, ponendo l'accento sulle sinergie fra pubblico e privato come in questo caso che portano ad un'economia del dono che consente di far fronte a situazioni difficili. 

Il presidente del Lions Club Adige Po, ha evidenziato come il service “Ricco Epulone” dei Lions di Badia Polesine abbia una rilevante ricaduta sul territorio. Giovanni D'Andrea, ha illustrato i numeri dell'iniziativa nonché le ragioni che hanno portato alla sua nascita. Il presidente della Casa del Sorriso ha ringraziato il sindaco Rossi per la conferenza stampa che dà la possibilità di far conoscere tale meritoria iniziativa, oltre ai Lions di Badia Polesine ed all'Rpm per averla finanziata.Ha aggiunto che la Casa del Sorriso eroga pasti di qualità certificata essendo tale certificazione necessaria all'accreditamento presso la Regione Veneto come struttura per anziani ed ha invitato, qualora disponibili, altre associazioni del territorio ed aziende ad attivare iniziative aventi finalità analoga, stante la possibilità delle cucine della Casa del Sorriso ad erogare ulteriori pasti e la presenza sul territorio di altre situazioni di disagio economico”

 

 

9 febbraio 2018




Correlati:

Elezioni Diego Crivellari 730x90 Alternanza