ISTRUZIONE PORTO TOLLE (ROVIGO) Gli alunni dell’Ipsia sono stati in viaggio per una visita all’azienda Baxi SpA di Bassano del Grappa ed al museo veneto “Bonfanti-Vimar” a Romano D’Ezzelino

Non si finisce mai di imparare e di studiare nel mondo del lavoro

Beni Artistici Religiosi Fondazione Cariparo

Prima lo stabilimento Baxi SpA, azienda attiva nella progettazione e produzione di caldaie e sistemi per il riscaldamento ad alta tecnologia riscaldamento in Europa, poi la visita al museo veneto “Bonfanti-Vimar” a Romano D’Ezzelino per gli alunni dell’Ipsia che continuano il loro percorso di alternanza scuola-lavoro



Porto Tolle (Ro) - Nella società odierna le risorse umane hanno assunto un ruolo di fondamentale importanza per il successo di un’azienda. Ai nuovi lavoratori è richiesto un grado elevato di abilità trasversali e professionali e per questo motivo l’Ipsia di Porto Tolle si è sempre occupata sia della parte teorica della formazione dello studente sia di quella pratica interagendo, da anni, sempre più con le aziende.

Tra le più importati e coinvolgenti sfide che si possono annoverare nell’ambito scolastico vi è l’alternanza scuola-lavoro che ha trovato la piena attuazione oggi con la Legge 107, con la quale l’ha resa obbligatoria in tutti gli indirizzi di studio della scuola secondaria di II grado, rendendo cogente tale attività per un minimo di 400 ore negli istituti professionali.

In questa visione a 360 gradi del nostro istituto, le classi 2C, 3C e 4B accompagnati dai docenti Bruciaferri, Borile e Girardello hanno visitato l’azienda Baxi SpA nel suo stabilimento di Bassano del Grappa, azienda attiva nella progettazione e produzione di caldaie e sistemi per il riscaldamento ad alta tecnologia riscaldamento in Europa.

Qui i ragazzi hanno potuto visitare i reparti di formazione del personale interno ed esterno, non si finisce mai di imparare e di studiare nel mondo del lavoro. Hanno visitato, inoltre, i reparti produttivi dell’azienda, avvicinandosi ai concetti di “produzione snella” ed a vari sistemi di organizzazione del lavoro in una realtà con capacità produttiva da 4000 caldaie al giorno e 700 lavoratori. La visita è passata attraverso anche i reparti di controllo qualità ed i magazzini merci dove si sono affrontate le tematiche relative alla logistica di tutti i materiali in entrata ed in uscita e relative al controllo delle difettosità dei prodotti.

Al termine della visita aziendale si è proseguito con una sosta al centro storico, dove si sono ammirate le bellezze offerte dalla città di Bassano, dal più famoso Ponte degli Alpini, al più suggestivo e nascosto vicolo. Il viaggio di istruzione è proseguito nel pomeriggio con la visita al museo veneto “Bonfanti-Vimar” a Romano D’Ezzelino, Galleria del Motorismo, Mobilità e Ingegno Veneto. Si sono potute ammirare meravigliose auto d’epoca e scoprire molte curiosità legate al territorio veneto, dalla prima donna laureata al mondo all’inventore del microchip passando per l’invenzione del sistema di ammortizzazione. 

Il sito museale è noto a livello internazionale per essere stato il primo ad attuare una filosofia espositiva unica ed innovativa, organizza corsi per restauratori di veicoli d’epoca come unico esempio in Europa per alimentare una tradizione artigiana molto antica. Con questo è terminata una splendida giornata che ha arricchito sia tecnicamente che personalmente i ragazzi ed i docenti, dando spunto a molte nuove idee e progetti futuri.

12 febbraio 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

Musikè Fondazione Cariparo 730x90 istituzionale - post evento