ROVIGO CENTRO Le Ametiste, assieme a tante altre associazioni, hanno lanciato un messaggio forte contro la violenza sulle donne, nel giorno di San Valentino

"Rompete le catene!": il flash mob contro la violenza

Animazione estiva Baseball Camp 2018

Un flash mob che aveva lo scopo di sensibilizzare alla necessità di lottare contro la violenza sulle donne



Rovigo - Il grande corteo silenzioso si è fermato in piazza Vittorio, ha raggiunto piazza Roma per poi piegare verso piazza Garibaldi dove, una volta affissi gli striscioni, è stata formata la trascinante coreografia sulle note di "Break the chain", rompere le catene: un chiaro riferimento alla necessità di liberare le donne da ogni forma di violenza. Proprio questo era lo scopo del flash mob "One billion rising", andato in scena nella serata di mercoledì 14 febbraio, a Rovigo come in migliaia di altre località in tutto il mondo.

Una manifestazione, che ogni anno coinvolge un miliardo di persone per celebrare in modo gioioso, irriverente e libero, la volontà di fermare ogni forma di abuso sulle donne e sulle bambine.

Motore dell'iniziativa l'Associazione di Promozione Sociale Ametiste, da cinque anni impegnata nell'organizzazione dell'evento e nella prevenione di ogni forma di violanza.

Molti i gruppi, le Associazioni e i circoli che hanno sostenuto l'evento: fra tutti spiccano i colori rossoblù della Rugby Rovigo Delta e dei Veci del Rugby Rovigo, seguiti dalle palestre di Extreme Lift Asd, Pugilistica Rodigina, Palestra Roger Gym e da tutte le persone che hanno scelto di unire la loro voce a questa importante iniziativa. A seguito della manifestazione, realizzata anche grazie all'aiuto dell' Associazione Liberi Rumori, il Caffè Borsa ha accolto tutti i partecipanti con la creazione di uno speciale aperitivo "viola Ametiste". Per info e aggiornamenti sono disponibili le indicazioni sulla pagina Facebook Ametiste Associazione di Promozione Sociale.

14 febbraio 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

Beni Artistici Religiosi Fondazione Cariparo