COMUNE POLESELLA (ROVIGO) Il consiglio comuanle si è riunito sabato 3 marzo per l’approvazione del Dup, tariffe, convenzioni ed altri servizi per il territorio 

Nessun aumento delle tariffe, ma attenzione ai rifiuti abbandonati

Deltablues 2018
Continuano i progetti e l’erogazione dei servizi da parte dell’amministrazione comunale di Polesella che nel consiglio comunale del 3 marzo ha portato alla discussione ed approvazione di diversi punti all’odine del giorno tra cui il Dup, le tariffe, potenziamento della cartellonista, protezione civile ed il piano comunale delle acque  


Polesella (Ro) - Un ampio ordine del giorno in consiglio comunale di Polesella che ha visto i consiglieri con assessori e sindaco discutere su tematiche riguardanti il territorio sabato 3 marzo. 

In primis l’approvazione del Documento unico di programmazione per il triennio 2018-2020. Il sindaco Leonardo Raito ha illustrato il documento che vedeva ampie indicazioni sulla programmazione economica e strategica dell’ente, elencando progetti e obiettivi area per area. Al termine il consiglio comunale ha approvato all’unanimità il punto. 

Si è poi discusso della conferma delle tariffe Imu, Tasi, addizionale Irpef e del piano Tari, approvati all’unanimità. Sul punto relativo alla Tari, il consiglio comunale ha auspicato che si riducano i casi di abbandono dei rifiuti sul territorio, che comportano un aumento di costi di smaltimento che ricadono su tutta la comunità. 

Si è poi approvata la convenzione con l’amministrazione provinciale per il potenziamento della cartellonistica e della segnaletica turistica, un progetto, come hanno spiegato il sindaco e l’assessore Ghirelli, destinato a incrementare le potenzialità di visitazione del territorio e che impegnerà il comune in una gestione della manutenzione dei segnali per dieci anni. 

Il consiglio comunale ha approvato all’unanimità anche il piano comunale delle acque, uno strumento tecnico, come ha detto il sindaco, fondamentale per mappare e individuare le criticità e di conseguenza programmare al meglio gli investimenti nei sottoservizi che si occupano del sistema idrico integrato. L’assemblea ha poi approvato la convenzione di protezione civile con i comuni di Bosaro, Guarda Veneta e Pontecchio, che consentirà la gestione in forma associata del servizio. Infine il piano annuale degli incarichi che prevede, per il 2018, per un importo massimo di 11mila euro, l’incarico al responsabile della protezione dati che sarà individuato con una selezione pubblica.
3 marzo 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

Musikè Fondazione Cariparo 730x90 istituzionale - post evento