LAVORI PUBBLICI POLESELLA (ROVIGO) Il sindaco Leonardo Raito li ha inseriti nel bando dedicato ai piccoli Comuni, sperando di ottenere finanziamenti

Otto opere per far crescere il paese

Musikè Fondazione Cariparo 730x90 istituzionale - post evento

Una legge che ha espressamente lo scopo di favorire lo sviluppo e la crescita dei Comuni, comprensiva di un bando che l'amministrazione comunale di Polesella non si è certo fatta scappare



Polesella (Ro) - Nelle scorse settimane scadevano i termini per la presentazione di progetti per opere pubbliche nell’ambito della legge sui piccoli Comuni, che promuove e favorisce il sostenibile sviluppo economico, sociale, ambientale e culturale dei piccoli Comuni, promuove l’equilibrio demografico del Paese, favorendo la residenza in questi Comuni, e tutela e valorizza il loro patrimonio naturale, rurale, storico-culturale e architettonico. Lo spiega il sindaco del Comune di Polesella Leonardo Raito, che non si è fatto scappare la possibilità di partecipare a questa importante attività, con la quale spera di attuare opere importanti per il Paese.

"La legge - prosegue Raito - favorisce l’adozione di misure in favore dei residenti nei piccoli Comuni e delle attività produttive ivi insediate, con particolare riferimento al sistema dei servizi essenziali, al fine di contrastarne lo spopolamento e di incentivare l’afflusso turistico. L’amministrazione comunale di Polesella ha voluto farsi trovare pronta alla sfida di questi possibili finanziamenti, inviando una serie di progetti che possono dare un impianto importante al territorio".

Di seguito, i progetti che sono stati presentati: sistemazione dell’ex cinema Vittoria, con realizzazione di spazi culturali e di aggregazione, per complessivi 400.000 euro; sistemazione scuole medie per complessivi 250.000 euro; realizzazione locali mensa e sistemazione servizi igienici scuola primaria per complessivi 100.000 euro; cofinanziamento alla costruzione della rotatoria di Via Magarino/Sp40 per 400.000 euro (di cui 200.000 già finanziati dalla Regione del Veneto); cofinanziamento alla messa a norma antisismica del palazzetto dello sport per 235.000 euro (di cui 100.000 già finanziati dalla Regione del Veneto); asfaltature strade comunali e rifacimento linee di pubblica illuminazione in frazione per 250.000 euro; realizzazione nuovo magazzino e sistemazione sede protezione civile per 100.000 euro; realizzazione di nuovo ampiamento del cimitero comunale per 250.000 euro.  

Il sindaco Leonardo Raito commenta con soddisfazione questa programmazione “che denota la grande attenzione prestata dall’amministrazione alle possibilità di finanziamento e ai bandi che possono migliorare, in modo significativo, il nostro paese. Questi progetti, che si sommano a quanto realizzato in questi anni e ai finanziamenti già ottenuti per cantieri che verranno realizzati nel 2018, denotano un piano di sviluppo del paese ben chiaro e che delineerà gli scenari per i prossimi lustri".

"Abbiamo operato con chiarezza di obiettivi, per migliorare edifici e servizi pubblici, raccogliendo esigenze e proposte. Con le progettazioni e gli studi di fattibilità tecnico economica, siamo pronti per qualsiasi bando o linea di finanziamento che possano aprirsi. Un buon coordinamento tra ufficio tecnico e servizi finanziari ci ha consentito di cogliere nei tempi utili una scadenza che, se vedesse la concessione di un buon contributo, potrebbe 'rivoluzionare' il paese”. 

"Per il 2018 infine non mancano le buone notizie - prosegue la comunicazione del primo cittadino - Il finanziamento della Fondazione Cariparo per il parco inclusivo di Raccano, il finanziamento della Regione Veneto per il progetto della Sinistra Po con capofila Occhiobello che porterà al completamento della pista ciclabile nell’area ex Fossa, la sottoscrizione della convenzione con l’Ussl 5 di Rovigo per progettazione e lavori al punto sanità, la programmazione, da parte di Acquevenete di investimenti sulla tratta fognaria per 300mila euro, la sistemazione (già appaltata) dell’incrocio di via Dante Alighieri e via Verdi, sono opere che qualificano il grande attivismo dell’amministrazione comunale". 

4 marzo 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

Deltablues 2018