MUSICA ROVIGO Entro il 10 marzo si potrà partecipare al Premio web social all’interno del bando di concorso del premio Amnesty emergenti di Voci per la libertà

Ultimi giorni per votare via web la canzone emergente 

Deltablues 2018

Fra gli iscritti entro il 10 marzo nel bando di concorso del premio Amnesty emergenti di Voci per la libertà verrà scelto il vincitore del Premio web Social che ha ottenuti più like e visualizzazioni all’interno dei social



Rovigo - Ultimi giorni per poter accedere al premio web social all’interno del bando di concorso del premio Amnesty emergenti di Voci per la libertà.

Nonostante la scadenza del bando sia fissata per il 30 aprile, gli artisti che si iscriveranno entro il 10 marzo avranno una ulteriore possibilità. Fra tutti loro infatti il pubblico potrà votare online il brano migliore, conferendo il Premio web Social e facendo accedere direttamente l'artista vincitore alle semifinali della fase live.

I brani possono essere in qualsiasi lingua o dialetto e di qualsiasi genere musicale. Le canzoni pervenute entro quella data saranno inserite in una pagina web a loro dedicata del sito www.vocipelaliberta.it, nella quale gli utenti del web potranno conoscerle, ascoltarle e votarle tramite apposito form. Oltre a questo, gli artisti avranno visibilità anche all'interno dei canali social di Voci per la Libertà: le preferenze raccolte sul sito andranno a sommarsi alle visualizzazioni e ai "mi piace" collezionati dalle 'video-canzoni' inserite nella pagina Facebook del festival.

Al vincitore del Premio Web social sarà inoltre riservato un pacchetto di servizi promozionali offerto dal Mei (Meeting degli indipendenti).

Fra tutte le iscrizioni arrivate entro il 30 aprile ci sarà inoltre il Premio under 35 che consentirà al migliore giovane di accedere alle semifinali del concorso. L'Associazione Voci per la Libertà sceglierà poi altre sei proposte, che si batteranno assieme al Premio web social e al Premio under 35 nel concorso dal vivo di Voci per la libertà a Rosolina mare che quest'anno si svolgerà dal 20 al 22 luglio. Qui una giuria prestigiosa di addetti ai lavori assegnerà il Premio Amnesty international Italia emergenti.

Intanto Amnesty international e Voci per la Libertà hanno annunciano le dieci canzoni candidate al Premio Amnesty Italia sezione Big, riservato a brani sul tema dei diritti umani pubblicati da artisti noti nell'anno precedente.

Sono in lizza (qui in ordine alfabetico per artista): “L’uomo nero” di Brunori Sas, “L’uomo che premette” di Caparezza, “Deserto” di Clementino, “Gli anni del silenzio” dei Decibel, “Ora d’aria” di Ghali, “Affermativo” di  Jovanotti, “Stelle marine” delle Luci della centrale elettrica, “Vietato morire” di Ermal Meta, “Stiamo tutti bene” di Mirkoeilcane, “Socialismo Tropicale” dello Stato Sociale.

5 marzo 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

Musikè Fondazione Cariparo 730x90 istituzionale - post evento