LENDINARA (ROVIGO) Ad Arquà Polesine appuntamento a tavola di medici, infermieri, tecnici e operatori di tutti i reparti e settori che hanno lavorato nell’ospedale della città fino al 1996

Dopo 22 anni grande ritrovo degli ex ospedalieri: ben in 91

Musikè Fondazione Cariparo 730x90 istituzionale - post evento

Ritrovarsi tutti assieme dopo 22 anni dalla chiusura dell’ospedale di Lendinara, dopo aver condiviso il lavoro quotidiano. E’ successo qualche giorno fa ad Arquà Polesine, e si sono ritrovati in ben 91. Le tavolate sono state composte per reparto e affinità lavorative



Lendinara (Ro) - Si sono ritrovati in 91 a 22 anni dalla chiusura di quello che fu il loro luogo di incontro. Sono gli ex-ospedalieri che hanno lavorato nell’ospedale di Lendinara fino al 1996 che si sono incontrati il 3 marzo in un locale di Arquà Polesine per ricordare e per rinnovare le amicizie di un tempo. E’ stato un incontro gioioso, allegro e spensierato, a volte rumoroso. 

“Ci siamo accorti che tutti - racconta una nota mandata per ricordare l’evento da Raffaella Mingardo - medici, infermieri, tecnici di laboratorio, tecnici della radiologia, responsabili dell’amministrazione, della cucina e del guardaroba, operatori tecnici, manutentori, conservavano un ricordo colmo di gratitudine per quell’esperienza passata. 

Abbiamo ricordato le persone, i pazienti (allora si chiamavano così quelli che necessitavano delle cure ospedaliere), le storie e gli episodi che ci erano capitati durante il nostro lavoro in ospedale. E’ vero la maggioranza dei partecipanti abita in zona, ma le occasioni di incontro sono rare. Non abbiamo più tempo per fermarci a parlare. 

Finalmente ci si presentava l’occasione e potevamo parlare liberamente oltre che della vita vissuta, anche del lavoro passato che ci aveva permesso di far funzionare in modo ottimale un istituto così importante come un ospedale. 

Ricordavamo in particolare i rientri improvvisi (già stanchi della giornata lavorativa), per le urgenze; e non ultimo l’aspetto umano del nostro lavoro che ci permetteva di essere vicini e di consolare persone grandi e piccine, soprattutto bambini in modo da rendere meno traumatico il fatto di trovarsi in un ambiente così strano”.

Un ritrovo che tutti i partecipanti hanno gradito e che, hanno assicurato, rifaranno ancora, magari non aspettando altri 22 anni. 

9 marzo 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

Deltablues 2018