SOCIALE CASTELMASSA (ROVIGO) Sabato 17 marzo alle 10.30 in sala consiliare l’amministrazione comunale donerà una pigotta ai nuovi nati del 2017 

Ogni pigotta adottata è una vita salvata 

Musikè Fondazione Cariparo 730x90 istituzionale - post evento
Alle famiglie dei 28 bambini nati nel 2017 l’amministrazione comunale ha deciso di donare una pigotta che ha anche uno scopo benefico: ridurre il pericolo di mortalità di un bambino africano

Castelmassa (Ro) - “Siamo un paese attivo”. Barbara Bernardoni, vicesindaco di Castelmassa con delega alle politiche sociali, sorride all’iniziativa comunale proposta per sabato 17 marzo alle 10.30. 

Presso la sala consiliare del Comune di Castelmassa in collaborazione con l'Unicef di Rovigo rappresentato da Annamaria Vesco De Filippo, Alberta Sperando per la parte comunale, consegnerà le pigotte a tutti i bambini del Comune nati nel 2017.

“Sono 28 i bambini nati nel nostro comune nel 2017 - esordisce Bernardoni - di cui 11 maschi e 17 femmine. Sette invece sono di nazionalità straniera”. 

Una iniziativa che è attiva dal 2010 come ha spiegato la stessa Bernardoni per sostenere sia le famiglie del paese e quindi incentivare lo sviluppo ma che ha anche un’altra finalità sociale. 

Le pigotte che riceveranno i nuovi bambini saranno speciali: ognuna di esse è stata costruita dalle volontarie di Castelmassa che a proprio piacimento le hanno decorate, ma ancora più importante è che ogni pigotta donata sarà un piccolo, ma grande gesto, per ridurre con interventi mirati il pericolo di mortalità di un bambino africano nei suoi primi cinque anni di vita.

 
10 marzo 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

Deltablues 2018