SOCIALE LUSIA (ROVIGO) Conclusi i progetti nell’ambito dell’alleanza territoriale con i comuni di Costa di Rovigo, Lendinara, Fratta Polesine, Pincara, Villamarzana e Villanova del Ghebbo

L’alleanza per le famiglie polesane funziona 

Cooking Chef Academy 730x90

Associazioni, cooperative, istituti scolastici ed operatori economici dei comuni di Lusia, Costa di Rovigo, Lendinara, Fratta Polesine, Pincara, Villamarzana e Villanova del Ghebbo hanno fatto squadra con il progetto alleanza territoriale per la famiglia che ha visto iniziative attente ai bisogni delle famiglie del territorio



Lusia (Ro) - Si sono conclusi nei giorni scorsi i progetti realizzati nell’ambito dell’alleanza territoriale per la famiglia che ha coinvolto sette comuni del medio Polesine con il comune di Lusia come capofila.

Il progetto, nato grazie alla partecipazione ad un bando Regionale, su proposta della precedente amministrazione comunale di Fratta Polesine guidata da Tiziana Virgili, ha preso avvio lo scorso anno con la firma dell’accordo volontario tra i comuni di Lusia, Costa di Rovigo, Lendinara, Fratta Polesine, Pincara, Villamarzana e Villanova del Ghebbo che vi hanno partecipato ed ha coinvolto associazioni, cooperative, alcuni istituti scolastici ed operatori economici dei comuni interessati, nella realizzazione di progetti ed iniziative attente ai bisogni delle famiglie del territorio.

Il contributo regionale inizialmente assegnato è stato pari a 26.872,45 euro ed è stato utilizzato dai comuni aderenti in attività a sostegno della genitorialità, con un iniziale evento realizzato presso il teatro parrocchiale di Lusia nel mese di aprile dello scorso a la famosa Tata Lucia alias Lucia Rizzi l’esperta di pedagogia, protagonista delle serie “Sos Tata” che è stato molto apprezzato dai numerosi partecipanti che hanno approfittato dell’occasione per porgere quesiti e domande in merito alla cura dei bambini e alle gestione di piccoli e grandi problemi quotidiani.

Successivamente, la quota di 14mila euro è stata suddivisa tra i Comuni ed utilizzata in altre iniziative proposte e realizzate da cooperative, associazioni ed enti diversi (cooperativa Peter Pan, associazione Ametiste, cooperativa Il Raggio Verde, associazione Hakuna Matata, associazione “La Tenda”, scuola d’infanzia “Marchiori” di Cavazzana, Caritas di Lusia, e di Lendinara, Aics CulturAlternativa, asilo nido di Pincara, centro parrocchiale Papa Giovanni XXIII di Lusia).

Tra le agevolazioni erogate pro famiglia ci sono la riduzione di quote di partecipazione per animazione estiva, il prolungamento dei tempi di doposcuola per favorire la conciliazione dei tempi vita-lavoro dei genitori, la realizzazione di laboratori didattici ed altre attività per i bambini ed i ragazzi, la partecipazione gratuita a corsi di ginnastica per la terza età.  

Infine, circa 10mila mila euro sono stati dedicati alle famiglie più disagiate attraverso la consegna di buoni spesa assegnati tramite graduatoria stilata con l’aiuto delle assistenti sociali dei comuni coinvolti, da utilizzarsi negli esercizi commerciali che hanno aderito al progetto alleanze (Coop Alleanza 3.0 di Costa di Rovigo, Martinello Market di Lusia, F.lli Veronese di Lendinara, Farmacia Serena di Villamarzana, “La Bottega sotto casa” di Pincara, “Non solo pane” di Fratta Polesine, Macelleria Moreschi di Pincara,  Supermercato Fratelli Fanchin Snc, Supermercato CRAI di Costa di Rovigo).  Le famiglie beneficiarie dei buoni spesa sono state  complessivamente 82. In tutto i progetti delle associazione ed altre forme di sostegno, hanno coinvolto circa 800 famiglie.

 

“Era la prima volta che ci trovavamo a gestire un progetto come quello che si è appena concluso – afferma Lorella Battistella assessore ai Servizi sociali del Comune di Lusia - e lo reputiamo sicuramente una esperienza positiva, prima di tutto perché ha permesso di avviare una ampia collaborazione tra i comuni limitrofi del nostro territorio e ci ha offerto l’occasione per condividere idee e conoscere in modo più approfondito le nostre realtà. Abbiamo cercato di utilizzare al meglio le risorse che ha messo a disposizione la Regione Veneto cercando di sostenere le famiglie sotto vari aspetti. Abbiamo avuto riscontri positivi sia da parte delle associazioni che da parte degli operatori economici coinvolti. I buoni spesa e tutto il materiale pubblicitario è stato autoprodotto in modo da convogliare più risorse possibili alle famiglie. Pochi giorni fa abbiamo appreso la notizia di un’ulteriore somma di circa 13 mila euro messa a disposizione dalla Regione Veneto per continuare la nostra progettualità nel medesimo progetto di Alleanze per la famiglia e a breve, in un incontro con gli altri assessori dei Servizi Sociali, decideremo come utilizzarla al meglio”.

7 aprile 2018
rovigooggi.it informazione che non ti pesa 468x60




Correlati:

Animazione estiva Baseball Camp 2018