AMBIENTE CASTELNOVO BARIANO Per il ventennale della consueta giornata di pulizia degli argini di primavera il team castelnovese raddoppia l’impegno e si sposta anche a Sermide. Partecipazione straordinaria dei bambini della locale scuola elementare

Oltre 60 quintali di rifiuti raccolti

Musikè Fondazione Cariparo 730x90 istituzionale - post evento
Un successo meritato, per l'impegno, per la partecipazione e per i risultati raggiunti. A Castelnovo Bariano ritorna l'iniziativa Puliamo gli argini del Po e per il ventennale raddoppia l'impegno spostandosi la domenica mattina anche a Sermide, nel mantovano. Dopo due giorni di lavoro la conviviale per gustare le specialità locali, il risotto per esempio



Castelnovo Bariano – Mattinata di lavoro per la 20esima pulizia arginale promossa dall’assessorato all’ambiente del comune di Castelnovo Bariano, in collaborazione con la locale sezione Federcaccia, Ekoclub di Rovigo, ed il comitato Terre Nostre. Dopo l’impegno del sabato, nella mattinata di domenica 8 aprile lo stesso team castelnovese ha partecipato alla stessa iniziativa a Sermide, al di là del fiume Po, in provincia di Mantova.

La partenza era fissata davanti al municipio di Castelnovo Bariano per la divisione dei compiti e dei mezzi impiegati dalle squadre, poi il lavoro vero e proprio di pulizia sino alle 12 nelle zone fluviali del Po e nelle aree limitrofe. Sono stati raccolti oltre 60 quintali di rifiuti d'ogni genere affidati per lo smaltimento ad Ecoambiente.

Novità assoluta la presenza pulitrice dei bambini, come osserva soddisfatto il dirigente scolastico del comprensivo di Castelmassa Piero Bassani. “Festeggiata degnamente la 20esima edizione tramite la partecipazione attiva di una numerosa rappresentanza di iscritti alla locale scuola primaria A. Fleming, alunni accompagnati da genitori e docenti, ciò nell'ambito didattico del progetto “Cargill cares” sul riciclo della plastica ".
Il sindaco Massimo Biancardi, consigliere del neocostituito Consiglio di bacino per i rifiuti solidi urbani della provincia di Rovigo, ed il consigliere delegato all'ambiente Elio Franceschetti hanno ringraziato i cittadini e le associazioni che a vario titolo hanno contribuito una volta di più al successo dell’evento ecologico.

L'organizzatore Galliano Ferioli, vero factotum della bella iniziativa, ha rimarcato che "la nostra gente di ogni età una volta di più ha lavorato numerosa, dimostrando alto senso civico. Da un ventennio facciamo in primavera pulizia nelle aree più belle del nostro territorio, un'iniziativa che nel tempo è stata imitata un po' da tutti".

Alla fine pranzo comunitario a base di specialità locali, in cui una volta di più ha trionfato il risotto alla mantovana dell'ostigliese Vittorio Antonioli aiutato dal figlio Alessandro. Vittorio Antonioli è stato premiato con una targa effigiante il logo civico da parte del sindaco Massimo Biancardi, ciò per "il pluriennale impegno qui e altrove in nome di eventi che si ispirano alla solidarietà e al bene comune".
8 aprile 2018
rovigooggi.it informazione che non ti pesa 468x60




Correlati:

Animazione estiva Baseball Camp 2018