COMUNE ROVIGO La consigliere Silvia Menon mette in evidenza come il consiglio comunale eletto sia privato delle proprie funzioni e evidenzia come l’attuale macchina amministrativa non stia funzionando, “forse non è mai partita, il sindaco restituisca e ch

"La città va a rotoli e voi parlate solo di poltrone?"

Animazione estiva Baseball Camp 2018
Minoranza non considerata, nel consiglio non si parla di questioni importanti per la città e per la sua rivitalizzazione ma di scarso rilievo: Silvia Menon, consigliere comunale di opposione a Rovigo, evidenzia come l’amministrazione guidata da Massimo Bergamin sia ferma da due anni

Rovigo - “Buche, marciapiedi colabrodo, il caso piscine, contenziosi legali, il centro sempre più vuoto e io sento la maggioranza parlare soltanto di poltrone. Forza Italia che chiede il vice sindaco e una decina di persone che rivendicano il posto in giunta”.

Silvia Menon, consigliere comunale di opposizione, fa presente come siano mesi che il consiglio comunale non viene convocato. “Le decisioni vengono prese altrove - commenta -. Il massimo organo di democrazia della città è esautorato delle proprie funzioni e del valore che dovrebbe avere. Domani siamo, dopo mesi, chiamati a deliberare su questioni di scarsissimo rilievo a parte qualche mozione promossa dall’opposizione, cioè da noi”.

Secondo Menon il consiglio comunale “è diventato solamente il luogo dove gli eletti dai cittadini vengono costretti ad approvare debiti fuori bilancio provocati da amministrazioni poco oculate, assumendosene tutte le responsabilità - afferma -. Le proposte dell’opposizione vengono puntualmente bocciate. Noi abbiamo raccolto 1.300 firme per i parcheggi gratis in centro storico ancora un anno e mezzo fa. Non ci hanno nemmeno considerati”.

“Adesso scopriamo che il consigliere Sguotti diventa un imprenditore nel campo della ristorazione (LEGGI ARTICOLO) e apre un locale sul corso del Popolo. Forse si sarà pentito di non aver votato la nostra mozione anni fa. Ora staremo bene attenti alle variazioni che la giunta apporterà a viabilità e parcheggi. - spiega - La giunta invece, è bene ricordarlo, non è un parcheggio stipendiato per i politici. Dovrebbe essere il motore che manda avanti le proposte approvate dal consiglio comunale. Questa macchina di Bergamin sembra ferma da due anni, anzi forse non è mai partita. Se non sa cosa farsene il sindaco restituisca le chiavi”.

 
9 aprile 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

ELEZIONI - Adria - Fratelli d'Italia Forza Adria